dalla Home

Attualità

pubblicato il 15 marzo 2012

Nel 2011 Marchionne ha guadagnato 14,4 mln di euro

5,5 mln sono andati a Montezemolo e 1,3 mln a John Elkann

Nel 2011 Marchionne ha guadagnato 14,4 mln di euro

Sergio Marchionne, nel suo ruolo di amministratore delegato di FIAT S.p.A., ha ricevuto nel corso del 2011 un compenso fisso di 2.450.200 euro. La cifra appare nella "relazione sulla remunerazione" della Casa torinese ed è accompagnata dagli altri emolumenti corrisposti ai componenti degli organi di amministrazione e controllo. Fra questi si segnala l'importo di 1.344.700 euro assegnati al presidente John Elkann e soprattutto i 5.552.000 euro riconosciuti a Luca Cordero di Montezemolo in quanto presidente di Ferrari S.p.A. Nell'elenco degli amministratori appaiono anche i compensi di Andrea Agnelli e Ratan Tata, pari rispettivamente a 68.000 e 59.000 euro. Marchionne risulta primo in classifica anche per le partecipazioni azionarie in Fiat S.p.A. con 240.000 azioni ordinarie possedute, davanti a Montezemolo con 127.172 titoli e Gian Maria Gros-Pietro con 3.300 quote.

12 MLN DI EURO DALLE INCENTIVAZIONI FINANZIARIE
Ai citati 2,45 milioni di Euro dell'AD Fiat vanno però aggiunti anche i "compensi equity", ovvero quelle incentivazioni finanziarie che rappresentano una bella fetta del guadagno di Sergio Marchionne. Per la precisione si parla di 12.014.300 euro di "stock-grant", suddivisi in 4 milioni di azioni Fiat S.p.A. e 4 milioni di azioni Fiat Industrial S.p.A. A questi si aggiungono poi 85.627 quote Chrysler DPS che portano il totale complessivo dei guadagni 2011 di Marchionne a 14.464.500 euro. La stessa relazione, pubblicata in vista dell'assemblea Fiat del 4 aprile prossimo, riporta l'elenco delle stock-options possedute a fine esercizio 2011 dal manager italo-canadese, esercitabili nel 2014 e 2016 e pari a 16.920.000 euro.

IN LINEA CON GLI ALTRI TOP MANAGER
Secondo Giuliano Noci, ordinario di marketing al Politecnico di Milano intervistato da Automotive News, "lo stipendio di Marchionne è in linea con il livello dei top manager industriali e partecipa al rischio d'impresa con le azioni possedute". Lo stesso professore ha aggiunto anche una considerazione sotto gli occhi di tutti: "A livello industriale la differenza fra i salari dei dirigenti e quelli degli operai è impressionante". Al momento non è dato sapere quale sia stato il salario 2011 di Marchionne per Fiat Industrial S.p.A., mentre è noto che lo scorso anno da Chrysler non ha ottenuto compensi. Per una più chiara comprensione dei valori in campo a questi livelli manageriali occorre paragonare i 14,4 milioni di euro incassati dall'AD Fiat ai 17,5 milioni di euro assegnati al CEO Volkswagen, Martin Winterkorn, e ai 44,6 milioni di euro corrisposti nel 2011 all'AD Ford, Alan Mulally.

Autore:

Tag: Attualità , Fiat , torino


Top