dalla Home

Mercato

pubblicato il 14 marzo 2012

2011 positivo per il Gruppo Volkswagen

Il 2012 però è "un anno molto impegnativo" con un aumento dei rischi sui mercati europei

2011 positivo per il Gruppo Volkswagen

Come previsto il 2011 si è chiuso per il Gruppo Volkswagen con un record, ovvero con la consegna per la prima volta di oltre 8 milioni di veicoli (+14,3% rispetto al 2010). Un risultato incoraggiante, ma non abbastanza considerando che le previsioni per il 2012 sono particolarmente caute. I rischi sui mercati europei aumenteranno e Christian Klinger, Membro del Consiglio di Amministrazione del Gruppo Volkswagen per le vendite, definisce questa annata "molto impegnativa. Il Gruppo Volkswagen è però ben posizionato e ben preparato ad affrontare le prossime sfide e a interpretare un ruolo di primo piano sui mercati mondiali", specifica, definendo la performance 2011 "un successo di squadra".

GRANDI SODDISFAZIONI PER BENTLEY, LAMBORGHINI E AUDI
Tutti i marchi del Gruppo tedesco hanno contribuito alla crescita annuale. Volkswagen ha aumentato le consegne del 13,1% (5,09 milioni di unità), Audi del 19,2% (1,30 milioni di consegne), Skoda del 15,3% (879.200 auto) e Seat del 3,1% (350.000 unità). In particolare il primo brand si è sviluppato in soprattutto nell'Europa Centrale e Orientale, consegnando 218.000 veicoli (147.900 nel 2010, +47,4%), ma anche in Nord America è andato bene con 496.700 consegne (406.400 nel 2010, +22,2%). La regione Asia/Pacifico è tuttavia quella che ha registrato l'aumento più significativo: 1,93 milioni di unità (1,65 nel 2010, +16,6%). Nello stesso anno Audi ha totalizzato 142.500 consegne in Nord America (121.500 nel 2010, +17,3%), 19.100 nel Sud America (13.400 nel 2010, +42,7%) e 373.700 unità in Asia/Pacifico (+35,3%; 276.200 nel 2010). Nel periodo gennaio/dicembre 2011, la Skoda ha consegnato 879.200 veicoli (762.600 nel 2010, +15,3%), con forti incrementi soprattutto in Cina, India e Russia, mentre la Seat ne ha consegnati 350.000 (339.500 nel 2010). Significativi i guadagni registrati in Messico, dove le Seat sono salite del 35,4% a 18.100 unità (13.400 nel 2010) unità. Infine sul versante del lusso nel 2011 Bentley ha immatricolato oltre 7000 vetture (+37%) e Automobili Lamborghini ha concluso l'esercizio 2011 con consegne mondiali aumentate di 300 unità, da 1.302 a 1.602 (+23%), e un fatturato aumentato da 271 milioni di euro a 322 milioni di euro (+19%). I modelli più richiesti sono stati Gallardo e Aventador, mentre i maggiori mercati si sono confermati gli Stati Uniti e la Cina, seguiti da Regno Unito, Germania, Italia e Medio Oriente.

IL GANCIO DI TRAINO E' L'ASIA
Come si è potuto intuire dai risultati di vendita dei singoli brand i dati più incoraggianti sono arrivati dai mercati asiatici. Le consegne in tutta la regione Asia/Pacifico sono salite del 19,8% a 2,56 milioni di unità (2,14 nel 2010) con la Cina che ha raggiunto quota 2,25 milioni di unità (1,92 nel 2010, +17,2%) e l'India che è passata dalle 53.300 del 2010 alle 111.600 (+109,3%) del 2011. In Sud America invece è stato consegnato un totale di 933.400 veicoli (887.900 nel 2010, +5.1%), nel Nord America un 666.800 (549.200 nel 2010; +21,4%) e nell'Europa Occidentale (esclusa la Germania) i clienti hanno raggiunto quota 1,98 milioni (1,85 nel 2010, +7%). Nell'Europa Centrale e Orientale sono state consegnate 548.000 unità (423.200 nel 2010) con un aumento del 29,4% trainato dalla Russia (229.000 nuovi veicoli; +74,4%) e dalla Germania (oltre 1,15 milioni di veicoli; +11,4%).

Autore:

Tag: Mercato , immatricolazioni


Top