dalla Home

Attualità

pubblicato il 13 marzo 2012

Liberalizzazioni Taxi, è inchiesta sulle proteste

L'Authority sostiene che il fermo era illegittimo

Liberalizzazioni Taxi, è inchiesta sulle proteste

L'Autorità di garanzia sugli scioperi ha aperto un procedimento di valutazione nei confronti delle principali associazioni di categoria dei tassisti. Lo si apprende dalle agenzie di stampa che spiegano come l'inchiesta abbia avuto origine da segnalazioni di Prefetture e cittadini in merito ai blocchi dei taxi avvenuto tra il 12 e il 20 gennaio per manifestare contro il decreto sulle liberalizzazioni.

Tuttavia, se l'Authority parla di "fermo illegittimo" Uritaxi specifica: si è trattato di "assemblee spontanee". Daniele Saulli, Presidente Uritaxi Lazio, contattato da OmniAuto.it ha ribadito che non si è trattato di nessuna interruzione di servizio, ma di una serie di riunioni sorte spontaneamente sul territorio per "capire che cosa stava succedendo". I tassisti erano "preoccupati" per la situazione poco chiara, ci dice, affermando di aver appreso la notizia direttamente dalla stampa.

Per ripercorrere la vicenda liberalizzazioni-taxi cliccare qui.

Autore:

Tag: Attualità , taxi , scioperi


Top