dalla Home

Curiosità

pubblicato il 12 marzo 2012

Fiat: quote rosa in cda, è la prima volta in 113 anni

Due candidate donne, sono Patricia Wheatcroft e Joyce Victoria Bigio

Fiat: quote rosa in cda, è la prima volta in 113 anni

Ci sono anche due donne fra le candidate all'ingresso nel nuovo consiglio di amministrazione di Fiat nella lista che verrà sottoposta alla prossima assemblea degli azionisti del 4 aprile. La notizia di per sé non farebbe scalpore se non fosse che in 113 anni, cioè da quando è stata fondata la Fiat, non c'è mai stata una presenza femminile nel cda. Le due signore si chiamano Patience Wheatcroft e Joyce Victoria Bigio, rispettivamente di nazionalità inglese e italoamericana. Wheatcroft è stata candidata dalla Exor, la finanziaria della famiglia Agnelli che possiede il 30,47% delle azioni Fiat ordinarie, mentre Bigio è stata indicata da "Un gruppo di società di gestione del risparmio ed investitori istituzionali internazionali e nazionali" si legge in una nota del Lingotto, che detiene l,86% di Fiat.

LA GIORNALISTA E LA MANAGER
Patience Wheatcroft è mebro della Camera dei Lord ed ha una carriera prestigiosa di giornalista: è stata direttrice del Wall Street Journal Europe e ha lavorato per la BBC al Sunday Telegraph, al Times, al Mail on Sunday e nelle società Barclays Group PLC e Shaftesbury PLC come amministratore non esecutivo. Attualmente fa parte dell'Advisory Board della società di telecomunicazioni Huawei Technologies (UK) e della società di pubbliche relazioni e comunicazione Pelham Bell Pottinger. E' inoltre amministratore non esecutivo della società di gestione patrimoniale St. James's Place Capital e siede nel "board of trustees" del British Museum e nell'"advisory board" della British Olympic Association. Joyce Victoria Bigio è laureata in Economia e Commercio all'Università della Virginia (Stati Uniti) con specializzazione in Accounting e Auditing. Attualmente è Managing Partner della società di consulenza International Accouting Solutions. Dalla laurea nel 1976 ad oggi ha maturato esperienze professionali di prestigio nelle società Arthur Andersen, Euromobiliare, The Waste Management Group, American International Bakeries e Sotheby's Italia.Ha inoltre incarichi in consigli d'amministrazione di varie società, tra cui Simmel Difesa, Europa Donna - Fondazione Umberto Veronesi e Faraone Business Advisory.

QUOTE ROSA ANCHE IN FIAT INDUSTRIAL
Le signore Wheatcroft e Bigio sono destinate a sedere in un cda ristretto. Ne prossimo, infatti, il numero dei consiglieri Fiat scenderà da 15 a 9. Gli altri candidati proposti da Exor sono John Elkann, Sergio Marchionne, Andrea Agnelli, Tiberto Brandolini d'Adda, Renè Carron, Luca Cordero di Montezemolo, Gian Maria Gros Pietro. Ci sono inoltre dei candidate donna anche per il cda di Fiat Industrial: si chiamano Jacqueline A. Tammenoms Bakker - olandese, fra gli altri incaricchi già dg del Ministero dei Trasporti olandese - e Maria Patrizia Grieco, milanese, dal 2011 ad e presidente di Olivetti e membro del cda di Ferrretti Spa.

Autore:

Tag: Curiosità , Fiat , auto italiane


Top