dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 8 marzo 2012

Tata Megapixel

E’ una concept elettrica ad autonomia estesa, con 4 portiere scorrevoli

Tata Megapixel
Galleria fotografica - Tata Megapixel al Salone di Ginevra 2012Galleria fotografica - Tata Megapixel al Salone di Ginevra 2012
  • Tata Megapixel al Salone di Ginevra 2012 - anteprima 1
  • Tata Megapixel al Salone di Ginevra 2012 - anteprima 2
  • Tata Megapixel al Salone di Ginevra 2012 - anteprima 3
  • Tata Megapixel al Salone di Ginevra 2012 - anteprima 4
  • Tata Megapixel al Salone di Ginevra 2012 - anteprima 5
  • Tata Megapixel al Salone di Ginevra 2012 - anteprima 6

La naturale evoluzione della Tata Pixel presentata lo scorso anno al Palexpo di Ginevra è la Tata Megapixel, che debutta sempre al Salone di Ginevra. Rispetto a quello del 2011 che era mosso da un motore diesel, il nuovo prototipo di minuscola 4 porte propone una tecnologia elettrica ad autonomia estesa (REEV) che prevede un piccolo motore a benzina come generatore di energia per la batteria agli ioni di litio che alimenta la trazione di 4 motori elettrici. La Tata Megapixel ha un'autonomia massima dichiarata di 900 km, con un consumo di 1 l/100 km durante il funzionamento elettrico (22 g/km di CO2).

4 MOTORI ELETTRICI E 4 PORTIERE SCORREVOLI
Le forme della Tata Megapixel sono state sviluppate e definite nei centri stile Tata presenti in India, Italia e Regno Unito. L'unità motrice "Zero Turn" è composta da 4 motori elettrici, uno per ogni ruota. Il sistema di ricarica delle batterie è del tipo ad induzione, parcheggiando la vettura sopra l'apposita piastra di ricarica. Le quattro portiere hanno l'apertura scorrevole e si poggiano su di una finestratura laterale priva di montante centrale (a mo' di Ford B-Max), per migliorare l'accesso a bordo e la visibilità.

INTERFACCIA MULTIMEDIALE
Nell'abitacolo ci sono 4 sedili singoli, con quelli anteriori ancorati direttamente al tunnel centrale per lasciare spazio libero per il carico di bagagli. Finiture in pelle e inserti metallici caratterizzano l'ambiente interno, che fra i tanti aspetti futuribili propone un'interfaccia uomo-macchina avanzata (HMI) comprensiva di grande touchscreen centrale; questo permette di connettersi con lo smartphone e di controllare varie funzioni di bordo come temperatura, ventilazione, modalità di guida e prestazioni. Visto l'allungarsi dei tempi previsti per l'arrivo in Europa della Tata Nano è facile intuire che per vedere la Megapixel sulle nostre strade occorrerà munirsi di molta pazienza.

Galleria fotografica - Tata MegapixelGalleria fotografica - Tata Megapixel
  • Tata Megapixel - anteprima 1
  • Tata Megapixel - anteprima 2
  • Tata Megapixel - anteprima 3
  • Tata Megapixel - anteprima 4
  • Tata Megapixel - anteprima 5
  • Tata Megapixel - anteprima 6

Autore:

Tag: Prototipi e Concept , Tata , ginevra , auto elettrica , auto indiane


Top