dalla Home

Novità

pubblicato il 7 marzo 2012

Rolls-Royce Phantom Series II

Via i fari tondi e largo alle luci LED. Con l’automatico 8 marce i consumi scendono del 10%

Rolls-Royce Phantom Series II

La Rolls-Royce Phantom Series II presentata al Salone di Ginevra 2012 segna il primo restyling per la regina della strada e del lusso su ruote. La 4 porte normale e a passo lungo, la Coupé e la Drophead Coupé colgono l'occasione per presentarsi al pubblico di affezionati clienti con un nuovo frontale, paraurti modificati e soprattutto l'alloggiamento rettangolare delle luci LED. Dietro questo nuovo tratto stilistico si cela la presenza di un gruppo ottico ancora più complesso di prima, con funzioni di illuminazione direzionale in curva e luminosità adattiva a seconda della velocità. Altri aggiornamenti arrivano dal lato trasmissione, dove fa il suo debutto l'automatico 8 marce abbinato al classico V12 a iniezione diretta. I consumi scendono del 10% e le emissioni di CO2 passano dai precedenti 385 g/km a 347 g/km.

POCHI RITOCCHI, SOPRATTUTTO AL FRONTALE
Ian Cameron, direttore del design Rolls-Royce paragona la Phantom Series II ad un "brano di musica classica noto e apprezzato, che come tale continua a deliziare il pubblico nell'esecuzione di un'orchestra affiatata, come quella che lavora nelle officine Rolls-Royce di Goodwood". Si tratta dello stesso team di operai ed ingegneri che ha realizzato 10 anni fa la Phantom e che è intervenuto sul frontale della Phantom Series II aggiungendo una barra orizzontale di luci LED e una simile fascia orizzontale al centro del gruppo ottico principale, sempre con tecnologia full-LED. Le Phantom Coupé and Drophead Coupé Series II hanno in più una nuova cornice in pezzo unico attorno alla calandra. Sulla Phantom berlina spicca anche un nuovo paraurti posteriore con inserto in acciaio inox spazzolato; su questa e sulla Extended Wheelbase è presente anche una nuova placca cromata R-R con indicatore di direzione sul passaruota anteriore. Inedita è la scelta fra tre tipi di ruote da 21" verniciate o spazzolate.

INTERNI PIU' MULTIMEDIALI
La mano dei designer inglesi ha coinvolto anche l'abitacolo, dove si notano le tre nervature sul pellame dei sedili contro le cinque precedenti e gli schermi di intrattenimento piazzati all'interno dei tavolinetti estraibili posteriori e comandabili attraverso un comando sulla console centrale. Il sistema multimediale in configurazione "teatro" può ospitare un multilettore per 6 DVD, ingresso USB e il sistema audio surround LOGIC7TM di Harman che include i subwoofer nell'intercapedine del pavimento. Un ulteriore passo avanti nell'infotainment di bordo è stato fatto celando sotto il classico orologio digitale in plancia un display multifunzione da 6,5 a 8,8 pollici che viene comandato tramite il controller circolare che fuoriesce dal bracciolo centrale. Il tutto include funzioni telefoniche, di navigazione e comandi audio.

LED E TELECAMERE A PROFUSIONE
Come già accennato la Rolls-Royce Phantom Series II è la prima vettura al mondo ad offrire un sistema di illuminazione totalmente a LED, con la sottile fascia anteriore che funge da luci diurne, e il gruppo ottico principale che si divide in luci anabbaglainti in alto e abbaglainti in basso, sempre a LED. Le parabole riflettenti poste dietro alle luci sono controllate elettronicamente e possono ruotare di 15 gradi per seguire i movimenti dello sterzo. La tecnologia adattiva permette alla luce emessa di essere più diffusa e ampia fino a 50 km/h (per illuminare meglio pedoni e ciclisti a bordo strada), più in profondità fra 50 e 120 km/h e più verso il lato destro oltre i 120 km/h. Per fornire il massimo della visibilità anche in manovra la Rolls-Royce Phantom Series II è dotata di un sistema di 5 telecamere posizionate sul paraurti anteriore, sui passaruota davanti e in coda sul bagagliaio. Le immagini accorpate formano una visualizzazione grandangolare utile negli spazi più stretti.

NUOVA SOBRIETA' NEI CONSUMI
Il cuore della Rolls-Royce Phantom Series II è sempre il 6,75 litri V12 a iniezione diretta di benzina che sviluppa 460 CV e 720 Nm e permette alla sontuosa berlina inglese di scattare da 0 a 100 km/h in 5,9 secondi e raggiungere una velocità massima autolimitata di 240 km/h (250 km/h la Coupè). A fare da tramite fra il V12 e le ruote posteriori c'è ora il cambio automatico ZF a 8 rapporti, abbinato ad un differenziale con rapporti più lunghi. L'unione delle due unità ha permesso di abbassare i consumi dal 10% (14,8 l/100 km la berlina) e le emissioni allo scarico, pari a 347g/km di CO2.

Rolls-Royce Phantom

Rolls-Royce Phantom
Nome
Phantom
Anno
2003 (restyling del 2012)
Tipo
Extralusso
Segmento
lusso
Carrozzeria
3 volumi
Porte
4 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA
Iscriviti alla Community

Scrivi un commento

Condizioni d'uso
Top