dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 6 marzo 2012

SsangYong XIV-2 concept

Il crossover compatto diventa “convertible”. Verrà prodotto a 3 e 5 porte

SsangYong XIV-2 concept

Il Salone di Ginevra 2012 è il palcoscenico d'esordio di SsangYong XIV-2, concept che la stessa Casa coreana definisce un "Premium Convertible CUV", ovvero un crossover con tetto apribile. Si tratta di una evoluzione del precedente prototipo XIV-1 visto a Francoforte e il suo nome è l'acronimo di "eXciting User Interface Vehicle 2". L'idea di base è quella di unire l'esperienza di guida di un crossover compatto con il piacere del tetto apribile a scomparsa, una versione coreana del concetto già espresso da Nissan Murano CrossCabriolet e dalla Range Rover Evoque Convertible Concept.

NUOVO STILE DI FAMIGLIA
Le dimensioni della SsangYong XIV-2 sono da vettura del segmento B, con una lunghezza di 4.166 mm, larghezza di 1.820 mm, un'altezza di 1.566 mm e un peso di 1.170 kg nella versione a benzina e cambio manuale. Lo stile esprime il nuovo corso stilistico della Casa di Seoul, che verrà presto integrato nella produzione di serie da poco vivacizzata con l'arrivo della Korando. Particolarmente apprezzabile è il connubio di dimensioni compatte, linee robuste e look urbano che ne farebbero una rivale diretta di Nissan Juke, MINI Countryman, Mazda CX-5 e della nuova arrivata Opel Mokka. Molto ricercata e tipica delle concept è la presenza di numerose finiture in fibra di carbonio. Il tetto apribile in tessuto è comandato da un dispositivo "one-touch" di apertura e chiusura rapida e automatica. Lo stesso stile moderno ed essenziale è replicato all'interno, dove si nota l'illuminazione rossa degli strumenti, lo schermo collocato al centro della plancia che raggruppai i comandi principali e il sistema " Auto User Interface" che si collega con smartphone, i-pod e palmari.

UN FUTURO DI SERIE
Sotto l'aspetto formale della SsangYong XIV-2 si nasconde però anche una ricerca tecnica attenta alle problematiche ambientali, sottolineata dalla disponibilità di motorizzazioni ad alta efficienza e basse emissioni di CO2, fino a 106 g/km. Il prototipo esposto a Ginevra può infatti montare motori 1.6 benzina (125 CV) e Diesel (130 CV) in linea con la normativa Euro 6, trasmissioni manuali o automatiche a 6 marce e sistema start/stop. La SsangYong XIV-2 non rimarrà semplicemente una show car da salone, ma evolverà, in tempi non ancora definiti, in una gamma di versioni prodotte in serie con carrozzerie a 3 e 5 porte, coupé e wagon.

Iscriviti alla Community

Scrivi un commento

Condizioni d'uso
Top