dalla Home

Home » Argomenti » Multe e Ricorsi

pubblicato il 29 febbraio 2012

Pagamento multe online: ci siamo quasi

Lo prevede un emendamento al dl semplificazioni

Pagamento multe online: ci siamo quasi

Pagare online una multa: una possibilità che eviterebbe la scocciatura di doversi recare alle poste o dal tabaccaio e le maggiorazioni dovute ai ritardi. Eppure ancora oggi che le reti telematiche raggiungono quasi ogni angolo della Penisola non è ancora possibile, salvo alcuni casi come quello della Polizia Municipale di Torino, con cui è possibile saldare il conto attraverso il servizio Postepay. Qualcosa però si sta muovendo, perché un emendamento inserito nel dl semplificazioni e approvato dalle commissioni Affari costituzionali e Attivita' produttive della Camera sta per introdurre l'obbligo per Comuni e Province di pubblicazione sui propri siti istituzionali del codice IBAN, in modo che ogni cittadino possa pagare le multe attraverso un bonifico online, dal momento che ormai quasi tutti i conti corrente offrono gratuitamente i servizi di online banking.

L'idea è degli onorevoli Oriano Giovanelli (PD) e Stefano Saglia (PDL). Il testo dell'emendamento stabilisce che le amministrazioni pubbliche siano obbligate a "consentire l'effettuazione dei pagamenti, ad esse dovuti a qualsiasi titolo, con l'uso delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione" e, nello specifico, "a pubblicare sui propri siti istituzionali e sulle richieste di pagamento i codici identificativi dell'utenza bancaria sulla quale i privati possono effettuare i pagamenti mediante bonifico". Le pubbliche amministrazioni devono poi "specificare i dati e i codici da indicare obbligatoriamente nella causale di versamento". La nuova norma scatterebbe entro 45 giorni dall'entrata in vigore del decreto legge sulle semplificazioni.

Autore:

Tag: Attualità , multe


Top