dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 9 febbraio 2012

Ford B-Max: nuove anticipazioni

Sulla monovolume compatta anche il nuovissimo EcoBoost 1.0 con 120 CV e consumi ridotti

Ford B-Max: nuove anticipazioni
Galleria fotografica - Ford B-MAX - Le prime fotoGalleria fotografica - Ford B-MAX - Le prime foto
  • Ford B-MAX - Le prime foto - anteprima 1
  • Ford B-MAX - Le prime foto - anteprima 2
  • Ford B-MAX - Le prime foto - anteprima 3
  • Ford B-MAX - Le prime foto - anteprima 4
  • Ford B-MAX - Le prime foto - anteprima 5
  • Ford B-MAX - Le prime foto - anteprima 6

Ford continua a mostrare immagini e a fornire informazioni sulla B-Max, monovolume compatta della casa pronta a sfidare al Salone di Ginevra (8-18 marzo) numerose concorrenti internazionali, con soluzioni e caratteristiche originali, dallo stile alle motorizzazioni.

UN'IMMAGINE INEDITA
La nuova immagine della B-Max, ufficialmente rilasciata da Ford, non aggiunge molto a quanto già noto sulle forme della vettura, già in gran parte anticipate dalla B-Max concept presentata al Salone di Ginevra dello scorso anno Dall'immagine vengono messe ancora più in evidenza le linea della fiancata, il tetto panoramico, la particolare conformazione di alcuni dettagli, insieme ad una tonalità di beige, attualmente molto alla moda tra le case automobilistiche al pari di tutte le tinte vicine al marrone.

QUANDO IL CENTRO STILE DETTA LEGGE SUGLI INGEGNERI...
L'elemento più caratteristico della nuova B-Max è legato al fatto che la vettura si inserisce in un settore molto combattuto a livello di concorrenza globale, nel quale prima era presente con un modello un po' fuori dagli schemi (la Ford Fusion) rispetto alla monovolume classica. In un certo senso, sono state le soluzioni del centro stile, proposte già nel prototipo di questo "Multi Activity Vehicle", a costituire gli elementi di distinzione rispetto ad altri modelli simili: non solo, dunque, l'elaborazione di un design che procede verso la filosofia "kinetic 2.0", per il maggior equilibrio generale e la maggiore eleganza nel trattare l'ormai consueto dinamismo delle linee Ford, ma anche il mantenimento della soluzione "impossibile" della porta posteriore scorrevole apparentemente priva di montante. Questa idea consente di ottenere un varco di ingresso unico all'abitacolo di dimensioni notevoli, ed ha costretto gli ingegneri ad inventare soluzioni adatte ad una vettura di grande serie - ad esempio, rinforzando la "cornice", e nascondendo un montante strutturale nella portiera posteriore.

BASSI CONSUMI ED EMISSIONI CON IL 1.6 TDCi E IL NUOVO 1.0 ECOBOOST
Dove invece il reparto ingegneristico ha dettato legge è sicuramente alla voce motorizzazioni: Ford ha annunciato che la nuova B-Max sarà dotata di due motori che, confrontati con la concorrenza diretta (Opel Meriva, Citroen C3 Picasso, Renault Grand Modus), garantiscono migliori prestazioni in termini di economia nei consumi e livello di emissioni. Per il già noto motore diesel 1.6 TDCi da 95 CV, Ford dichiara un consumo medio di 4 litri per 100 km, con un livello di emissioni di CO2 pari a 109 g/km. Interessante invece l'inedito motore a benzina, che ha debuttato sulla Ford Focus http://www.omniauto.it/magazine/17112/nuova-ford-focus-10-ecoboost, tipico esempio di moderno downsizing: si tratta del 1.0 EcoBoost da 120 CV, un tre cilindri turbo in grado di consumare in media 4,9 l/100 km, con livelli di emissioni pari a 114 g/km -secondo Ford, le concorrenti non fanno meglio di 134 g/km. Per raggiungere questi risultati, sono previsti di serie lo Stop & Start, l'Eco Mode (un sistema per analizzare lo stile di guida), l'indicatore di cambio marcia, il sistema di ricarica della batteria in frenata o in discesa.

Autore: Sergio Chierici

Tag: Anticipazioni , ginevra , car design


Top