dalla Home

Curiosità

pubblicato il 10 agosto 2006

In viaggio con i consigli della Polizia di Stato

In viaggio con i consigli della Polizia di Stato

Estate tempo di vacanze e si sa quanto gli italiani siano un popolo molto affezionato alla propria automobile, soprattutto in questo periodo dell'anno.

La tecnologia e il benessere ci consentono di avere, rispetto al passato, autovetture dotate di accessori di sicurezza davvero utili, ma il comportamento del conducente è ancora determinante per l'incolumità propria e degli altri. Ecco quindi i preziosi consigli della Polizia di Stato, accorgimenti che sicuramente contribuiscono a rendere un viaggio più sicuro e piacevole.

Tutti ne sono consapevoli ma pochi se ne preoccupano prima di partire. Buona regola, prima di intraprendere un viaggio, è fare un controllo generale del veicolo soprattutto quando non viene usato quotidianamente. È buona regola verificare lo stato dei pneumatici ai quali è affidato il compito della tenuta di strada: la pressione che deve essere adeguata al carico e lo stato di usura degli intagli del battistrada che, secondo quanto previsto dal codice della strada, devono essere profondi almeno i 1.6 millimetri.

E' opportuno poi verificare il funzionamento dei tergicristalli e di tutte le luci compresa quella della targa posteriore (deve essere visibile da almeno 20 metri). Inoltre, dopo aver controllato il livello dell'olio dei freni e del motore e la presenza dell'acqua nel radiatore, si deve passare alla verifica della validità dei documenti di guida da tenere sempre a portata di mano.

Ma non tutti viaggeranno solo sul territorio nazionale, quindi alcune informazioni su regole da rispettare in altri paesi possono essere utili. Ad esempio, sapevate che a Cipro è obbligatorio viaggiare in auto con a bordo due triangoli? O che ad Andorra, in Bosnia, in Croazia, nella Repubblica Ceca, in Slovacchia e in Spagna è necessario avere le lampadine di riserva per i fari dell'automobile? Se andate in Bulgaria, Grecia, Polonia e Romania invece è obbligatorio portare un estintore. E il kit di pronto soccorso? Buona norma ovunque, ma per non incorrere in sanzioni dovete averlo con voi in ben 10 Paesi europei: Austria, Bosnia, Bulgaria, Croazia, Repubblica Ceca, Grecia, Ungheria, Polonia, Romania e Slovacchia.

Per tutti i Paesi dell'Unione europea è obbligatorio l'uso delle cinture di sicurezza sia sui sedili anteriori che su quelli posteriori dell'auto. Inoltre il tasso massimo di alcool tollerato nel sangue va da 0,2 mg/ml a 0,9 mg/ml nella maggioranza dei Paesi. Alcuni di essi non tollerano alcuna quantità di alcool quando si è alla guida.

Per avere poi informazioni sulla viabilità nazionale è possibile chiamare il 1518 del CCISS viaggiare informati (chiamata gratuita), consultare il Televideo RAI alla pagina 640, ascoltare i notiziari di Onda Verde su radio RAI 1,2,3 o Isoradio sulla frequenza di 103.3 MhZ su Roma e 103.200 MhZ per Milano.

Per ulteriori informazioni consigliamo di consultare il sito www.poliziadistato.it



Buon viaggio a tutti!

Autore: Redazione

Tag: Curiosità


Top