dalla Home

Home » Argomenti » Bollo e Tasse

pubblicato il 31 gennaio 2012

Bollo auto: cosa succede se non si paga entro oggi

Le sanzioni scattano dal 1 febbraio, ma alcuni fanno ancora in tempo ad evitarle

Bollo auto: cosa succede se non si paga entro oggi

Per molti automobilisti il bollo auto deve essere pagato entro oggi, 31 gennaio 2012. La data si riferisce a quei bolli in scadenza a dicembre 2011 e a quelle auto che sono state immatricolate tra il 22 dicembre 2011 e il 21 gennaio 2012. Solo i residenti in Piemonte e Lombardia che l'hanno immatricolata dal primo al 31 gennaio hanno tempo fino al 29 febbraio 2012. Se non si rispetta questo termine di pagamento si dovrà pagare di più. Quanto, dipende dal tempo che si lascerà trascorrere.

LE SANZIONI SALGONO DI MESE IN MESE
Da domani, se il bollo auto in scadenza a gennaio non sarà stato pagato, l'automobilista dovrà sborsare la cifra che avrebbe dovuto elargire normalmente più una sanzione pari al 3% della tassa originaria, oltre gli interessi legali giornalieri calcolati sugli effettivi giorni di ritardo (2,5% annuo). Non si tratta di importi considerevoli, ma è importante sottolineare che questi numeri si riferiscono al solo primo mese di ritardo. Dopo 30 giorni dalla scadenza il bollo auto si paga con una sanzione aggiuntiva del 3,75% sul valore originario più gli interessi legali giornalieri calcolati sugli effettivi giorni di ritardo.

SE SI SUPERA UN ANNO DALLA SCADENZA E' +30%
Pagare il bollo auto con un anno di ritardo significa pagare la sanzione più alta, ovvero dover pagare il bollo auto originario più il suo 30% e gli interessi pari all'1% fisso per ogni semestre maturato di ritardo. Un'ulteriore tipologia di pagamento ritardato è quello del "ravvedimento operoso veloce" che prevede una sanzione ridotta del 0,2% per ogni giorno di ritardo; basta regolarizzare il versamento entro 14 giorni dalla scadenza del termine utile per il pagamento del 31 ottobre, aggiungendo gli interessi legali giornalieri. Le eccezioni che prevedono il pagamento del bollo auto oltre l'anno prima di aprire il contenzioso vengono da Piemonte e Veneto che applicano una sanzione del 10% (+1% fisso a semestre in Veneto), Lombardia al 30% e Provincia Autonoma di Trento che applica una sanzione del 3% (+1% fisso a semestre).

COME SI PAGA IL BOLLO AUTO
Anche i più ritardatari possono ancora pagare il bollo auto in tempo. Una grande mano la da Internet, ma solo in alcune regioni. Il bollo auto infatti si può pagare, oltre che di persona nelle tabaccherie, nelle banche o alla posta, sul sito dell'ACI dove però compare l'elenco delle Regioni e delle Province autonome convenzionate abilitate al servizio: Abruzzo; Basilicata; Emilia Romagna; Lazio; Puglia; Toscana; Umbria; Prov. Aut. Bolzano e di Trento. Altre regioni abilitate al servizio: Lombardia. L'automobilista può anche rivolgersi ad uno degli operatori autorizzati. Fra questi si segnalano gli uffici ACI e le agenzie di pratiche auto, 1.300 delle quali appartenenti al circuito Sermetra. Il vantaggio di rivolgersi a queste ultime è duplice in quanto si ha la possibilità di correggere eventuali dati errati negli archivi informatici e non ci si imbatte nell'obbligo di conservare la ricevuta per 5 anni.

Autore:

Tag: Attualità , bollo auto , tasse


Top