dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 2 agosto 2006

Ferrari P4/5 by Pininfarina

Ferrari P4/5 by Pininfarina
Galleria fotografica - Ferrari P4/5Galleria fotografica - Ferrari P4/5
  • Ferrari P4-5 - anteprima 1
  • Ferrari P4-5 - anteprima 2
  • Ferrari P4-5 - anteprima 3
  • Ferrari P4-5 - anteprima 4
  • Ferrari P4-5 - anteprima 5
  • Ferrari P4-5 - anteprima 6

Con ancora negli occhi la Ferrari 612 Scaglietti "k", ammirata nella suggestiva cornice di Villa D'Este, appassionati e intenditori sono in attesa di posare lo sguardo sull'ultima scultura a quattro ruote griffata Pininfarina: la Ferrari P4/5, fuoriserie realizzata per James Glickenhau - un collezionista americano amante delle auto da corsa anni Sessanta.

Un sogno e una Ferrari Enzo: da questo è partito Pininfarina per dare vita ad un'auto davvero unica, estrema ma "vera", show-car ma "stradale". La P4/5 è frutto di un'interazione costante fra stile e progettazione: il progressivo affinamento dei figurini ha infatti portato allo sviluppo di oltre 200 componenti esclusivi - come l'innovativo sistema di led bianchi e gialli appositamente studiato per i fari. Inoltre, le portiere hanno l'apertura "a farfalla" e il lunotto trasparente si distende a goccia mettendo in mostra il motore. Ai suoi lati, gli scarichi rivestiti in ceramica bianca sono un evidente richiamo alle racing cars anni '60.

La simbiosi tra il committente e la Pininfarina si esprime in linee muscolose e allo stesso tempo fluenti, con un frontale affusolato e un posteriore possente.
Forme che sono state oggetto di un approfondito studio aerodinamico e che danno a questa Ferrari le prestazioni extra-ordinarie che ci si aspetta dal Cavallino Rampante: 362 km/h di velocità massima e un'accelerazione che definire bruciante è poco, da 0 a 100 km/h in 3,55 secondi!

Personalizzati, naturalmente, gli interni: domina il rosso, in un mix di sportività e classe. Sulla Ferrari P4/5 si riconosce l'impronta Pininfarina: superfici pulite, eleganza e innovazione concorrono nel soddisfare al meglio le richieste di Glickenhaus, nel rispetto della filosofia dell'azienda.

Creatività e tecnologia per offrire quella che Andrea Pininfarina definisce "una vera e propria esperienza che va oltre alla semplice possibilità di realizzarsi la propria vettura". Un privilegio per davvero pochi eletti... Un po' più numerosi saranno coloro che potranno sognare osservando ogni centimetro di questa Ferrari: sotto il sole della California, la primadonna del Concorso d'Eleganza di Pebble Beach (il più prestigioso al mondo) sarà sicuramente lei.

Autore: Silvia Morsiani

Tag: Prototipi e Concept , Ferrari


Top