dalla Home

Attualità

pubblicato il 20 gennaio 2012

Area C Milano: polemiche roventi su Wikipedia

Il nuovo pedaggio milanese fa discutere anche sull’enciclopedia online

Area C Milano: polemiche roventi su Wikipedia

Se si parla solo di auto, è uno dei provvedimenti più importanti del 2012, che sta spaccando in due partiti chi guida a Milano (e hinterland): parliamo dell'Area C, il pedaggio per entrare in centro, più precisamente nella Cerchia dei Bastioni. Limitandoci al traffico, i numeri ottenuti dalla Giunta di centrosinistra del sindaco Pisapia sono già ottimi: grosso modo, viaggiano nella zona in questione 20.000 veicoli al meno al giorno; e la differenza rispetto al 2011 è enorme, in termini di scorrevolezza della circolazione. Tuttavia, lo smog non cala, e i 5 euro di ticket per i non residenti (oltre ai 2 euro dal 41° accesso per i residenti), lasciano perplessa l'opposizione di centrodestra. E pure su Wikipedia, infuria la polemica.

RICHIESTA DI CANCELLAZIONE
Il problema è che, per la voce Area C di Wikipedia (è difficile capire con precisione da chi), è stata chiesta la cancellazione. Anche se la situazione è in evoluzione e i pareri sono discordanti. Si tratterebbe, si legge nella discussione dell'enciclopedia online, di "pagine dal contenuto palesemente non enciclopedico; pagine o immagini promozionali, costituite unicamente da collegamenti esterni (compresa Wikipedia in altre lingue) e/o spam che reclamizzino prodotti, servizi". E per chi respinge queste ipotesi, c'è un ulteriore affondo: "Si è capito il trucchetto: si crea la voce, si allunga il brodo con discussione e proroga, intanto entra in vigore e tutti correranno a dire 'ma adesso esiste'; no, prima le cose avvengono/esistono e poi, se e solo se sono enciclopediche, eventualmente si ricreano".

COS'È ENCICLOPEDICO?
Secondo un altro "utente" di Wikipedia, zone come l'Area C di Milano "ci sono in tutte le città italiane. Un conto è creare una pagina generale che spieghi come ogni città affronta nel tempo il problema del traffico, un conto è creare una pagina per ogni provvedimento preso e che verrà preso e che sarà comunque temporaneo (seppure in vigore per anni). Se non ci diamo una regolata tra un po' avremmo pure una pagina per ogni linea di autobus mai esistita, questa maniacalità di collezionare informazioni d'ogni genere deve finire o questo progetto non maturerà mai se non inizia ad essere critico su cosa è enciclopedico e cosa no".

STRENUA DIFESA
In difesa della voce Area C per Wikipedia, ecco un altro partecipante alla discussione, che non è favorevole a un redirect dalla voce Ecopass invece esistente (ossia dalla pagina Ecopass, in basso, si passerebbe ad Area C, priva di una pagina propria): "Nel realizzarla credo d'essermi attenuto alle informazioni e alle procedure richieste da Wikipedia, facendo in modo che la voce sia non solo enciclopedica, ma anche di effettiva pubblica utilità per gli utenti che vogliono ottenere maggiori informazioni sul nuovo sistema, conoscendone principi, esempi in altri paesi, dati. A mio parere un semplice redirect in questo momento non aiuta a fornire un numero considerevole di informazioni circolanti su Area C in quanto questo provvedimento, come detto da altri utenti, è un provvedimento completamente nuovo che non modifica semplicemente il precedente provvedimento Ecopass, ma lo sostituisce partendo dal principio base che lo fonda (ed è la prima volta che viene attuato un provvedimento di questo tipo in Italia)".

CONTROREPLICA DURISSIMA
Fra i mille interventi, esiste poi una risposta perentoria a quanto esposto appena sopra: "Facebook, Twitter, YouTube e molti altri siti mettono a disposizione spazi in cui chiunque è libero di inserire qualsiasi cosa e Wikipedia NO? Vogliamo spiegare che Wikipedia è, tende asintoticamente ad essere e rimane solo ed esclusivamente una enciclopedia? Vogliamo chiedere a questi signori se è passata loro in mente l'idea di mandare un bel comunicato stampa alla Treccani chiedendo di inserire la voce Area C o Area C Milano nella sua enciclopedia? Forse, e dico forse, tra 10 anni la Treccani potrebbe prenderla in considerazione; esiste un motivo valido per cui un'altra enciclopedia, con una diversa forma, lo debba fare addirittura prima che esista? Alla luce degli sviluppi sono pertanto ancora a richiedere la cancellazione immediata di questa voce, del redirectArea C Milano".

Autore: Redazione

Tag: Attualità , inquinamento , milano , area c


Top