dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 28 luglio 2006

La nuova generazione MINI

La nuova generazione MINI
Galleria fotografica - La nuova MINIGalleria fotografica - La nuova MINI
  • La nuova MINI - anteprima 1
  • La nuova MINI - anteprima 2
  • La nuova MINI - anteprima 3
  • La nuova MINI - anteprima 4
  • La nuova MINI - anteprima 5
  • La nuova MINI - anteprima 6

Le numerose "foto rubate" che da mesi imperversano sul web ci hanno permesso da tempo di farci un idea su quel che la nuova gamma MINI ci offrirà a partire dal prossimo anno...ma, chissà perché, sulla MINI non se ne sa mai abbastanza!
E questo alla BMW lo hanno capito bene, anzi benissimo, tanto da ideare di proposito una cartella stampa con foto ufficiali della nuova vettura ancora parzialmente camuffata...

Dopo oltre 800.000 unità vendute, la MINI uscirà fra poco in una forma completamente rivisitata. La seconda generazione della MINI, infatti, arriva sul mercato con motori riprogettati, con interni rivisti, nonché con un design esterno ritoccato.

I motori e il cambio, le sospensioni e lo sterzo, i sistemi frenanti e di sicurezza: tutti sono stati progettati ex novo. Se era già leggendario il go-kart feeling del modello precedente, il risultato degli interventi si esprime in un assetto che privilegia maggiormente l'agilità. Al momento del lancio sul mercato saranno disponibili le varianti MINI Cooper e MINI Cooper S, entrambi propulsori frutto della collaborazione col gruppo PSA. La MINI One e One D seguiranno a breve.

Nello specifico,MINI Cooper, è equipaggiata con un motore aspirato che eroga 120 cv a 6.000 giri/min e provvede a una valida spinta grazie alla coppia massima di 160 Nm a 4.250 giri/min. La singolare tecnologia VALVETRONIC del BMW Group comanda le valvole di aspirazione in modo completamente variabile e permette al motore di respirare quasi liberamente senza ostruzioni dovute a una farfalla. L'alzata e il tempo di apertura delle valvole sono graduati elettronicamente e adattati alla richiesta di potenza istantanea espressa dal guidatore.

Il più potente gruppo motore della nuova MINI Cooper S è il turbomotore a iniezione diretta. La sovralimentazione è realizzata da un turbocharger twin scroll azionato da due flussi di scarico provenienti da due cilindri accoppiati. Questa configurazione fa sì che il turbocharger reagisca già a regimi bassi, mentre il cosiddetto turbo lag, il vuoto di potenza per intenderci, è praticamente assente. La coppia massima di 240 Nm è disponibile già a 1.600 giri, e la potenza massima del quattro cilindri sovralimentato è di 175 cv a 5.500 giri/min. Entrambi i nuovi motori rispettano i limiti di inquinamento della norma Euro 4.

Dalle foto divulgate si possono chiaramente distinguere le parti interessate dalla modifiche più vistose. Il particolare interessante è che, eccezion fatta per i gruppi ottici anteriori, le rimanenti zone di carrozzeria che faranno parte delle nuove caratteristiche peculiari di MINI, sono nascoste da nastro adesivo, elegantemente applicato di colore in tinta con la carrozzeria.

Il design rivisitato della carrozzeria della nuova MINI pone particolare attenzione alle sempre più severe normative di sicurezza. Malgrado le dimensioni leggermente maggiori (la lunghezza esterna è cresciuta di circa 60 millimetri), l'estetica rimane inconfondibilmente MINI. La nuova piccola di BMW Group non conserva, infatti, solo le proporzioni tipiche del modello, ma anche i suoi elementi caratteristici: mascherina esagonale, gruppi ottici anteriori, taglio diagonale tra cofano motore e lampeggianti laterali (una reminescenza della saldatura realizzata nella medesima posizione sulla Mini storica) e gruppi ottici posteriori a sviluppo verticale. L'estetica laterale è caratterizzata dagli sbalzi minimi davanti e dietro, dalla vetratura che sembra avvolgere l'abitacolo, nonché dalle voluminose ruote.

L'abitacolo della nuova MINI è stato disegnato per un'abitabilità ancora più generosa, in linea con lo slogan 'più auto in meno spazio'. Le bocchette di ventilazione spostate verso l'esterno sottolineano lo sviluppo orizzontale della plancia e creano un passaggio armonioso tra il cockpit e i pannelli porta. La struttura del cruscotto facilita la personalizzazione con inserti sportivi, tecnologici o eleganti, accostati alla scelta di colore e materiale. Gli elementi decorativi possono essere completati aggiungendo fino a 16 cornici cromate per gli strumenti e le bocchette di aerazione.

I tipici comandi metallici toggle della MINI appariranno non solo nella consolle centrale bensì anche nei comandi integrati nel padiglione. La tradizionale chiave di accensione è sostituita da un trasduttoreelettronico. Dopo aver introdotto il porta-chip circolare nella sua sede vicino al volante, il motore viene acceso con il tasto Start/Stop.

Scegli Versione

Autore:

Tag: Anticipazioni , Mini


Top