dalla Home

Attualità

pubblicato il 19 gennaio 2012

Milano Area C: smog triplicato, è blocco del traffico

Scattano i divieti d'emergenza nonostante il calo delle auto in centro

Milano Area C: smog triplicato, è blocco del traffico

L'Area C di Milano non basta. I livelli di smog registrati in città sono ancora troppo alti. Ieri è stato registrato il nono giorno consecutivo di sforamento dei limiti consentiti ed è quindi scattata automaticamente la prima fase dell'ordinanza 94/2011 del 18 ottobre scorso che prevede il blocco del traffico. Tale blocco sarà sospeso dal giorno successivo all'acquisizione ufficiale da parte di Arpa Lombardia dell'abbassamento dei valori di PM10 sotto la soglia di 50 µg/m³ microgrammi per metro cubo per tre giorni consecutivi.

CHI NON PUO' CIRCOLARE
A Milano oggi è blocco del traffico per tutto il giorno (dalle 00 alle 24) dei veicoli più inquinanti: auto a benzina Euro 0; auto diesel Euro 0, Euro 1 ed Euro 2 non dotate di sistemi di riduzione della massa di particolato allo scarico, in grado di garantire un valore di emissione del particolato almeno pari al limite fissato per lo standard Euro 3; ciclomotori, motocicli, tricicli e quadricicli a due tempi Euro 1, nonché ciclomotori, motocicli, tricicli e quadricicli Euro 0 ed Euro 1 alimentati a gasolio.

AREA C, TRAFFICO RIDOTTO DI OLTRE IL 30%
La mattina della quarta giornata di Area C si conclude con il traffico ridotto del 38,4%. Dalle 7:30 alle 12:00 sono stati registrati - dice il Comune di Milano - circa 31.800 ingressi dei veicoli nella Cerchia dei Bastioni, rispetto ai 51.600 della media della stessa fascia oraria nella settimana fra il 9 e il 13 gennaio. "Dalla Centrale operativa della Polizia locale non sono state segnalate particolari criticità neppure sulle strade al di fuori dell'Area C - si legge nella nota -. Testimoni diretti della situazione positiva del traffico anche il Comandante Tullio Mastrangelo e il Capo di Gabinetto della Polizia locale Antonio Barbato: "Siamo stati in giro per le strade questa mattina proprio per controllare la situazione delle vie sia interne sia esterne - ha detto Barbato -. La sensazione lascia piuttosto stupiti, tanto che con il Comandante ci siamo detti Che bella una Milano così". "In alcuni punti, prosegue il Capo di Gabinetto dei Vigili, la condizione del traffico è addirittura da manuale. Come, per esempio, sulla strada dall'Aeroporto di Linate a piazza V Giornate: era da anni che non si vedeva una realtà così. Continuiamo comunque a monitorare durante la giornata, come stiamo facendo ogni giorno, con due o tre giri di tutta Milano, in modo da poter verificare di persona la situazione". Preme intanto l'opposizione di centrodestra: "Il traffico diminuito in centro del 33% con l'Area C non ha portato nessun beneficio alla qualità dell' aria", ha detto al Corriere della Sera l'ex vicesindaco Pdl, Riccardo De Corato.

ENTRO FINE GENNAIO SI TORNA A PARLARE DI SMOG IN SEDE PROVINCIALE
L'argomento "smog" non riguarda ovviamente la sola città di Milano, dove resta attiva l'Area C. All'ordinanza del sindaco Pisapia seguirà, entro la fine del mese, la riunione presso la sede della Provincia per concordare un protocollo antismog che potrebbe entrare in vigore già da febbraio.

[Foto: comune.milano.it]

Autore:

Tag: Attualità , blocco traffico , inquinamento , milano , area c


Top