dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 19 gennaio 2012

La Porsche 4 cilindri boxer fa la "preziosa"

Slitta il debutto della "baby Boxster", per fare spazio a 959, Pajun e Cajun

La Porsche 4 cilindri boxer fa la "preziosa"

Non è da escludere a priori un ripensamento, ma le attuali priorità di Zuffenhausen spostano oltre il 2014 la nascita della piccola Porsche 4 cilindri Boxer. In altri termini e senza giochi di parole, precisamente quelle dell'ad Matthias Mueller alla testata finanziaria tedesca Wirtschaftswoche, pare che "una piccola roadster Porsche possa essere davvero congeniale solo alla prossima generazione di porschisti". La casa tedesca frena così gli entusiasmi attorno alla sportiva compatta che affiancherebbe la Boxster, dando precedenza ai piani di sviluppo della gamma che riguardano i progetti della nuova 959 (hypercar posta al di sopra della 911), della Pajun (berlina compatta derivata dalla Panamera) e della Cajun (baby SUV ispirato alla Cayenne).

Lo sviluppo del motore 4 cilindri boxer non dovrebbe tuttavia essere messo in discussione, aggiornando con soluzioni come l'iniezione diretta un'architettura di motori che affonda le sue radici nella storia del marchio. A partire dalla 356, spinta dal propulsore derivato da quello del Volkswagen Maggiolino, più di un modello Porsche ha montato sotto il cofano un 4 cilindri. La 924 aveva un 4 in linea di origine Audi, da cui nacque la variante sovralimentata destinata alla 924 Turbo. L'evoluzione passò attraverso le Porsche 944 e 944 Turbo, culminando con la 968: all'epoca, il suo 3 litri era il 4 cilindri più potente del listino (con più di 250 CV), arrivando a superare i 300 CV sulla 968 Turbo S del 1995.

Ecco come si articolerà la gamma modelli secondo i futuri piani di ampliamento:

- baby Boxster
- Boxster/Cayman
- 911
- 959
- 918 Spyder
- Pajun
- Panamera
- Cajun
- Cayenne

Autore:

Tag: Anticipazioni , Porsche , auto europee , nuovi motori


Top