dalla Home

Tecnica

pubblicato il 27 luglio 2006

Regolatore dinamica di guida, by Volkswagen

Regolatore dinamica di guida, by Volkswagen

Le auto diventano sempre più sicure e di ciò si deve ringraziare, tra l'altro, una serie di sistemi di regolazione dell'assetto e di assistenza alla guida. I complessi sistemi di regolazione della dinamica richiedono però un comando centrale perché, mantenendo l'attuale principio di sistemi parzialmente collegati in rete e operanti in parallelo, l'esigenza di coordinamento sta crescendo a dismisura.

A tal fine la ricerca Volkswagen ha pertanto modificato una sua berlina e l'ha equipaggiata con il maggior numero possibile di attuatori e un regolatore della dinamica di guida (IFDR). Le modifiche comprendono una variazione dell'angolazione dell'asse anteriore, la realizzazione di sistema sterzante per le ruote posteriori, l'integrazione di stabilizzatori idraulici e l'azionamento elettroidraulico dei freni. Tutti questi sistemi sono gestiti dall'IFDR.

Il suo compito è regolare integralmente tutti i componenti attivi in ogni situazione di marcia. Il rivoluzionario progresso rispetto agli attuali sistemi di regolazione della stabilità di guida, che agiscono primariamente nelle zone limite, è l'influsso costante sul comportamento su strada.

La caratteristiche dinamiche dell'auto possono essere impostate mediante un comando, cioè per mezzo di un software. In questo modo il conducente ha un veicolo che si adatta al suo atteggiamento e al suo stile di guida: una sorta di "dinamica su richiesta". In relazione allo sviluppo di nuovi modelli, l'IFDR offre la possibilità di imitare e testare il comportamento delle auto più diverse.

Autore:

Tag: Tecnica , Volkswagen


Top