dalla Home

Attualità

pubblicato il 16 gennaio 2012

Liberalizzazioni Taxi, rinviata l'assemblea a Roma

Martedì l'incontro col governo. Oggi al Circo Massimo solo alcune sigle

Liberalizzazioni Taxi, rinviata l'assemblea a Roma

La protesta dei tassisti per il decreto Liberalizzazioni va avanti. Il Governo ha convocato a Palazzo Chigi per martedì 17 gennaio le sigle rappresentanti della categoria e Loreno Bittarelli, presidente di Uritaxi, ha quindi comunicato lo slittamento dell'assemblea nazionale al Circo Massimo da lunedì 16 a mercoledì 18 gennaio. "Le sigle del Parlamentino taxi si sono consultate - ha spiegato in una nota - e la maggior parte ha deciso che sarebbe stato inutile mantenere in piedi tale manifestazione e di posticipare l'assemblea a Roma in una data successiva all'incontro col Governo".

NIENTE DISAGI A ROMA
Un altro motivo per cui l'assemblea nazionale è stata rinviata riguarda la circolazione a targhe alterne che è stata stabilita dal Comune di Roma per oggi e domani. "Non vorremmo creare - ha detto Bittarelli - ulteriori disagi alla cittadinanza. Se poi il problema dovesse essere quello di alcuni colleghi che hanno già prenotato il viaggio e non possono essere rimborsati per il posticipo della data, proponiamo di creare un fondo comune tra tutti i tassisti per rimborsare le spese che sono state sostenute dai colleghi".

UN'ASSEMBLEA IN FORMA STATICA
Non tutte le sigle sindacali hanno però condiviso la decisione. Unica-Cgil, Ugl Taxi, Fit-Cisl, Unimpresa, Usb Trasporti Taxi, Uti, Si-Tan-Atn e Arat Sicilia hanno confermato un'assemblea in forma statica dalle 10 alle 14 per informare i tassisti di tutta Italia dell'incontro già in calendario con l'Esecutivo. "Non creeremo disagi alla città", ha promesso il segretario nazionale di Unica-Cgil, Nicola Di Giacobbe, mentre il segretario di Ugl, Pietro Marinelli, ha spiegato che sarebbe stato in piazza "per avvisare i colleghi che indiremo una nuova manifestazione per il 17, ovvero il giorno in cui i sindacati verranno ricevuti dal Governo".

Autore:

Tag: Attualità , roma , taxi


Top