dalla Home

Curiosità

pubblicato il 13 gennaio 2012

Con la Nissan Juke-R alla 24 Ore di Dubai

Il nostro hot lap da passeggeri sul crossover più veloce al mondo!

Galleria fotografica - La Nissan Juke-R alla 24Ore di DubaiGalleria fotografica - La Nissan Juke-R alla 24Ore di Dubai
  • La Nissan Juke-R alla 24Ore di Dubai	   - anteprima 1
  • La Nissan Juke-R alla 24Ore di Dubai - anteprima 2
  • La Nissan Juke-R alla 24Ore di Dubai	   - anteprima 3
  • La Nissan Juke-R alla 24Ore di Dubai	   - anteprima 4
  • La Nissan Juke-R alla 24Ore di Dubai	   - anteprima 5
  • La Nissan Juke-R alla 24Ore di Dubai	   - anteprima 6

Facile parlare di emozione e adrenalina quando si scende in pista con un'auto espressamente concepita per le corse. Provare le stesse sensazioni a bordo di un crossover, per quanto modificato, è cosa ben più rara, ma è esattamente quello che ci è accaduto oggi qualche minuto prima della partenza della 24Ore di Dubai. Perché dopo essersi fatto conoscere sulla rete, dove da molti utenti è già stato ribattezzato come la "nuova Batmobile", il Juke-R ha debuttato in pista a Dubai come Official Safety Car della 24 Ore. E poiché anche noi ci troviamo sul circuito del secondo Emirato arabo, sulla Juke-R siamo riusciti a salirci vivendo un giro veloce, anzi velocissimo, da passeggeri al fianco di un collaudatore Nissan...

"GODIMENTO PURO"
Questa mattina in autodromo il termometro segnava 28°C. Ma ci sono sembrati molti di più, un po' per via dell'atmosfera pre-gara, ma soprattutto perché prima di arrivare al Dubai Autodrome ci siamo andati a rileggere i dati della Juke-R: motore biturbo V6 da 3,8 litri e 485 CV e 588 Nm di coppia. Un'eredità tecnica ricevuta in dono dalla GT-R che permette a questa Bat-Juke di raggiungere i 100 km/h in 3,7 secondi e una velocità massima 257 km/h. Prestazioni sbalorditive che hanno creato una grande curiosità attorno al progetto firmato Nismo (il reparto sportivo di Nissan) e sulla nostra pelle questi numeri si sono convertiti in pura adrenalina, da subito.
Una volta saliti a bordo di uno dei due esemplari esistenti al mondo (quello con guida a destra), abbiamo avuto giusto il tempo di notare come l'abitacolo della super Juke sia rimasto l'unico dettaglio "civile" qui, molto simile all'auto di serie, fatta eccezione per il display centrale sviluppato dalla Sony e preso in prestito dalla GT-R per mostrare la telemetria in tempo reale. Poi l'accelerazione dei 485 CV non ha lasciato scampo e il sound dei due scarichi posteriori ci ha accompagnato durante il decollo...

SEMPRE PIU' FORTE
Nella prima parte del tracciato, molto tecnico, si viene fiondati da una curva all'altra con una rapidità impressionante. Come detto, motore e trasmissione sono gli stessi della cugina GT-R quindi, fatta eccezione per il baricentro più alto rispetto a una normale macchina "da corsa", le reazioni dell'auto alle sollecitazioni del pilota Rob Jenks sono decisamente corsaiole anche se, nonostante le velocità stellari raggiunte in percorrenza di curva, Rob è convinto che "si sarebbe potuti andare molto più forte con una pista più gommata...", se lo dice lui! I 5,39 chilometri del circuito finiscono, ovviamente, troppo presto e la corsia box chiude i giochi, ma solo per il momento.

Presto saremo nuovamente in pista con la Juke-R e guideremo noi. Quello che abbiamo scritto e vi abbiamo fatto vedere era solo un antipasto!

Scheda Versione

Nissan Juke-R
Nome
Juke-R
Anno
2012 - F.C.
Tipo
Normale
Segmento
utilitarie
Carrozzeria
SUV e Crossover
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , Nissan , auto giapponesi , piloti


Top