dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 10 gennaio 2012

Toyota NS4 Plug-in Hybrid Concept

Così sarà la berlina ibrida plug-in del 2015

Toyota NS4 Plug-in Hybrid Concept
Galleria fotografica - Toyota NS4 Plug-in Hybrid ConceptGalleria fotografica - Toyota NS4 Plug-in Hybrid Concept
  • Toyota NS4 Plug-in Hybrid Concept - anteprima 1
  • Toyota NS4 Plug-in Hybrid Concept - anteprima 2
  • Toyota NS4 Plug-in Hybrid Concept - anteprima 3
  • Toyota NS4 Plug-in Hybrid Concept - anteprima 4
  • Toyota NS4 Plug-in Hybrid Concept - anteprima 5
  • Toyota NS4 Plug-in Hybrid Concept - anteprima 6

Al Salone di Detroit la Toyota propone la sua concept NS4, prefigurazione di una berlina media ibrida plug-in da commercializzare nel 2015. La Toyota NS4 si distingue della famiglia Prius, l'ibrida più venduta al mondo, per sondare altri aspetti della mobilità futura, della connettività e dell'interfaccia uomo-macchina. Gli sforzi dei progettisti si sono ovviamente concentrati anche sul sistema propulsivo Hybrid Synergy Drive, ridotto in dimensioni e peso, ottimizzato nei consumi e migliorato dal punto di vista di accelerazione e autonomia puramente elettrica.

NUOVA AERODINAMICA
Lo stile della Toyota NS4 punta tutto su di un'aerodinamica inedita del frontale, con forma triangolare della calandra che separa nettamente le due prese d'aria inferiori. Il curioso paraurti incorpora anche uno spoiler basso "ad ala" e una fascia di luci diurne simile a quanto proposto sulla Lexus LF-LC. Anche in coda spiccano i gruppi ottici avvolgenti che separano morbidamente paraurti posteriore e passaruota. Altro elemento distintivo della Toyota NS4 è il basso profilo del tetto, il sottile montante anteriore per una Migliore visibilità e la posizione avanzata dell'abitacolo (cabin-forward).

INTERFACCIA UOMO-MACCHINA
Collaborando con aziende del settore informatica e comunicazione come Microsoft, Intel e Salesforce la Casa nipponica ha sviluppato per la NS4 la "Human-Machine Interface" (HMI) che sfrutta uno schermo multi-touch in stile smartphone. Attraverso questa interfaccia è possibile gestire l'inofotainment di bordo, l'aria condizionata e controllare lo stato di carica della batteria. Di particolare interesse sul fronte della sicurezza è l'innovativo Pre-Collision System (PCS) che rileva in anticipo il pericolo di collisione ed aiuta ad evitarlo. Attraverso un radar e due telecamere frontali il PCS controlla l'eventuale abbandono involontario di corsia, la presenza di ostacoli e di pedoni e provvede a frenare automaticamente, anche di notte.

VETRATURA SPECIALE
I fari adattivi ADB evitano l'abbagliamento di chi si incrocia, mentre il cofano anteriore a sollevamento automatico contribuisce a ridurre i danni al pedone in caso di investimento. Un elemento di novità è stato introdotto anche nei vetri, dotati di quattro nuove tecnologie per migliorare la visibilità e ridurre i consumi. Il primo è un rivestimento idrofobico al fluoro che riduce la pioggia a microsfere di facile eliminazione, il secondo è un film antiappannamento, il terzo è uno strato che blocca il 99% dei raggi UVA e UVB nocivi e il quarto è una pellicola anti-irraggiamento che riduce la temperatura interna e quindi l'energia assorbita dal climatizzatore.

Autore:

Tag: Prototipi e Concept , Toyota , auto giapponesi , detroit , auto ibride


Top