dalla Home

Novità

pubblicato il 9 gennaio 2012

Volkswagen Jetta Hybrid

Col 1.4 TSI e il motore elettrico la berlina compatta ci guadagna in efficienza

Volkswagen Jetta Hybrid
Galleria fotografica - Volkswagen Jetta HybridGalleria fotografica - Volkswagen Jetta Hybrid
  • Volkswagen Jetta Hybrid - anteprima 1
  • Volkswagen Jetta Hybrid - anteprima 2
  • Volkswagen Jetta Hybrid - anteprima 3
  • Volkswagen Jetta Hybrid - anteprima 4
  • Volkswagen Jetta Hybrid - anteprima 5
  • Volkswagen Jetta Hybrid - anteprima 6

La nascita della Volkswagen Jetta Hybrid al Salone di Detroit (9-22 gennaio 2012) segna un punto di svolta importante per la Casa tedesca, per la prima volta impegnata nella produzione in serie di una compatta con doppia motorizzazione benzina/elettrica. Questa testa di ponte verso un'elettrificazione più estesa della gamma (vedi Golf e Passat) è la seconda ibrida della Casa tedesca dopo la Touareg Hybrid. La sesta generazione della tre volumi sviluppata e prodotta in Messico è mossa dal motore 1.4 TSI abbinato al cambio DSG a 7 rapporti.

GIU' I CONSUMI DEL 20%
Il propulsore 4 cilindri turbo benzina da 150 CV è affiancato da un motore elettrico da 20 kW (27 CV) e permette alla Jetta Hybrid di scattare da 0 a 96 km/h in meno di 9 secondi consumando 5,2 l/100 km nel ciclo combinato EPA. Se questi valori stimati verranno confermati si può parlare di una riduzione dei consumi del 20% rispetto ad una vettura di pari prestazioni (-30% nel ciclo urbano). Il sistema ibrido di trazione comprende una frizione di separazione fra motore termico ed elettrico che provvede a disaccoppiare l'unità a benzina quando si viaggia in modalità elettrica o si avanza per inerzia ("sailing"). In modalità puramente elettrica, attivabile attraverso il pulsante EMode posto alla destra della leva cambio, questa Jetta può percorrere fino a 2 km ad una velocità massima di 70 km/h.

DSG 7 MARCE E PICCO DI 170 CV
La batteria agli ioni di litio pesa 35,8 kg, è montata dietro il divano posteriore ed è composta da 60 celle singole da 5 Ah ciascuna, con tensione nominale di 220 volt e capacità di 1,1 kWh. L'accumulatore è raffreddato tramite un'apposita ventola ed è dotato di funzioni di sicurezza, diagnosi e monitoraggio, oltre a essere preposto al controllo del bilancio termico. Con il cambio a doppia frizione DSG 7 marce dal peso di 74 kg, la Jetta Hybrid pesa 1.500 kg, ovvero 100 in più delle altre Jetta. I due motori lavorano in sinergia, soprattutto nella guida cittadina, per ridurre i consumi e le emissioni, recuperando energia in decelerazione e fornendo un'aggiuntiva spinta elettrica in accelerazione (potenza totale 170 CV). In altre fasi della marcia, soprattutto quando l'energia prodotta supera quella necessaria all'avanzamento, il 1.4 TSI si trasforma in motogeneratore e attraverso il motore elettrico ricarica la batteria.

POWERMETER
A bordo la nuova Volkswagen Jetta Hybrid si distingue per la strumentazione specifica che fornisce informazioni sulla modalità di trazione del momento, il livello e il flusso di energia, l'ePowermeter che mostra la potenza del motore elettrico. Il Powermeter è invece un display multifunzione che sostituisce il contagiri e mostra le varie fasi di utilizzo dei due motori (Ready, Charge, Eco, Boost, Off, E-Mode). Anche il livello di emissioni allo scarico è visualizzato nella strumentazione, con il diagramma "Zero Emission" che arriva al 100% quando si marcia in elettrico.

PIU' AERODINAMICA
La personalizzazione esterna della Hybrid si concentra a livello aerodinamico nell'aggiunta di uno spoiler anteriore e posteriore e un diffusore di coda che assieme migliorano il Cx del 10%. Anche gli pneumatici all-season a basso indice di rotolamento sono montati su cerchi in lega specifici. Le luci posteriori sono a LED ed esclusivo per la Jetta Hybrid è il nuovo colore Oryx-White. Sull'allestimento SE sono disponibili i rivestimenti dei sedili nei design Titan Schwarz o EcoTech, mentre il climatizzatore automatico bizona Climatronic propone la funzione maxAC per abbassare rapidamente la temperatura dell'abitacolo. Nell'allestimento intermedio SEL1 ci sono invece i cerchi in lega leggera da 16", il tetto in vetro apribile, il navigatore, il sedile guidatore regolabile elettricamente e l'avviamento Keyless. Al top della gamma c'è la Jetta Hybrid SEL2 che monta cerchi da 17", fari bixeno adattivi, telecamera di retromarcia e impianto audio Fender da 400 watt. Il lancio sul mercato nordamericano è fissato per novembre 2012. Tempi di commercializzazione e prezzi per il mercato europeo saranno svelati in un secondo momento.

Scegli Versione

Autore:

Tag: Novità , Volkswagen , detroit , auto ibride


Top