dalla Home

Novità

pubblicato il 9 gennaio 2012

Cadillac ATS

La nuova berlina punta su leggerezza e handling. In Europa a fine 2012

Cadillac ATS

Il nuovo corso Cadillac si apre al Salone di Detroit, dove la Casa americana ha presentato la nuova berlina Cadillac ATS a cui è affidato il compito di competere sia nel Nordamerica che in Europa con le best seller del suo segmento - leggi A4, Serie 3 e
Classe C
- laddove la sorella maggiore CTS, non è riuscita. La ricetta che propone il marchio americano è sostanziosa, con un nuovo telaio che punta sulla leggerezza, trazione posteriore o integrale come le rivali ed una dotazione tecnologica all'altezza. Negli USA verrà lanciata a partire da quest'estate, mentre in Europa arriverà nell'ultimo trimestre del 2012 con una nuova motorizzazione Diesel, necessaria per fare breccia alle nostre latitudini.

SEMPLICE DENTRO
Il design della ATS pè caratterizzato dal nuovo corso che la Casa americana definisce Art & Science e vi si ritrovano molti elementi del linguaggio già espresso sulla CTS, con superfici spigolose ed elementi affilati. Il passo è pari a 2,77 metri e offre abitabilità per cinque passeggeri. Centrale nell'abitacolo delal nuova Cadillac ATS è il nuovo sistema infotelematico Cue (acronimo di "Cadillac User Experience") che permette attraverso uno schermo touch screen da 8" collocato al centro della plancia di comandare le funzioni di radio ed intrattenimento con soli quattro tasti. La scelta dei materiali e dei rivestimenti, a seconda delle versioni, comprende vero legno, metallo e fibra di carbonio.

BERLINA LEGGERA
Uno dei punti di forza della ATS, sostengono i tecnici GM, sarà la leggerezza. In peso in ordine di marcia delle versioni entry level è infatti di 1.542 kg ripartito al 50% fra asse anteriore e posteriore, ottenuto attraverso cofano ed elementi delle sospensioni in alluminio, supporti del motore in magnesio e uso di acciai altoresistenziali nel nuovo telaio su cui è stata adottata per la prima volta su una Cadillac una sospensione posteriore multilink a cinque bracci e all'anteriore una variante dello schema McPherson con doppio perno e barra stabilizzatrice. La dinamica di marcia è inoltre resa più precisa, per i modelli a trazione posteriore, con l'adozione di un differenziale meccanico autobloccante, di serie nelle varianti con cambio manuale (a 6 rapporti) e con il pacchetto di sospensioni attive Magnetic Ride Control.

IN ATTESA DEL DIESEL "EUROPEO"
Negli USA la nuova Cadillac ATS è offerta con tre motorizzazioni benzina: la entry level è la 2.5 litri da 200 CV e la top di gamma V6 3.6 litri da 318 CV, insieme all'interessante unità 2.000 4 cilindri turbo da 273 CV dotato di iniezione diretta che con il rapporto di 136,6 CV/litro è attualmente il 2 litri benzina dalla potenza specifica più elevata sul mercato. Al lancio europeo previsto per la fine dell'anno arriverà anche un propulsore Diesel, che verrà impiegato anche su altre vetture General Motors, ma che verrà appositamente sviluppato per la nuova berlina americana.

Cadillac ATS

Cadillac ATS
Nome
ATS
Anno
2012
Tipo
Premium
Segmento
medie
Carrozzeria
3 volumi
Porte
4 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA
Iscriviti alla Community

Scrivi un commento

Condizioni d'uso
Top