dalla Home

Attualità

pubblicato il 4 gennaio 2012

Area C: Pisapia scrive ai milanesi

700.000 lettere per informare i cittadini su come funziona la "congestion charge"

Area C: Pisapia scrive ai milanesi

Saranno 700.000 le famiglie milanesi che riceveranno a partire da oggi la lettera scritta dal Sindaco di Milano Giuliano Pisapia, che annuncia e spiega le ragioni della nascita di Area C, il provvedimento contro il traffico nella Cerchia dei Bastioni che prenderà il via il 16 gennaio e che prevede un ticket di ingresso di 5 euro. Come scrive il Sindaco ai milanesi, Area C è "il primo passo per rendere concreta la volontà espressa dal 79% dei milanesi che hanno votato SI ai referendum del 12 e 13 giugno per ridurre traffico e smog, potenziare i mezzi pubblici ed estendere a tutti i veicoli il pedaggio per entrare in centro".

PISAPIA RICORDA IL REFERENDUM
Il testo del primo quesito del referendum del giugno 2011 si riferiva infatti all'estensione a tutti i veicoli del sistema di accesso a pagamento: "un piano di interventi per potenziare il trasporto pubblico e la mobilità pulita alternativa all'auto, attraverso l'estensione a tutti gli autoveicoli (esclusi quelli ad emissione zero) e l'allargamento progressivo fino alla cerchia filoviaria del sistema di accesso a pagamento, con l'obiettivo di dimezzare il traffico e le emissioni inquinanti". I voti favorevoli al quesito sono stati il 79,1% e, fa sapere Palazzo Marino, la percentuale più alta di consensi si è registrata in Zona 1, dove a dire "sì" è stato l'82,9% dei votanti; le più basse, invece, sono state le Zone 5 e 6, con una percentuale del 77,8%. All'interno della lettera si ricorda anche un'importante che gli introiti che deriveranno da Area C, infatti, saranno destinati a piste ciclabili, zone pedonali e al potenziamento del trasporto pubblico sia in città sia di collegamento tra Milano e l'hinterland.

LE INFORMAZIONI
Infine, la lettera inviata dal Sindaco è completata sul retro da tutte le informazioni di base più importanti: giorni, orari, divieti d'accesso, accessi a pagamento, ingressi liberi, accessi gratuiti per i residenti, titoli d'ingresso giornaliero disponibili. Al suo interno si ricorda anche sia la possibilità di regolarizzare entro il 17 marzo 2012 tutti gli ingressi effettuati tra il 16 gennaio e il 16 marzo sia la registrazione per residenti e veicoli "di servizio", obbligatoria per poter accedere alle agevolazioni a loro riservate. Nell'Area C potranno entrare a pagamento l'ingresso, le auto alimentate a benzina Euro 1, 2, 3, 4 e 5, le Diesel Euro 4 e 5. Potranno invece circolare gratuitamente le auto elettriche, moto e motorini e, solo fino al 31/12/2012, le auto ibride, bifuel, alimentate a metano e GPL. Intanto il Comune di Milano ha attivato il servizio informazioni su Area C. Restano invariati invece i giorni di attivazione (dal lunedì al venerdì) e gli orari (dalle 7:30 alle 19:30). Per informazioni si può consultare il sito www.areac.it o telefonare al numero 02 02 02.

Autore:

Tag: Attualità , inquinamento , milano , area c


Top