dalla Home

Home » Argomenti » Prezzi benzina

pubblicato il 5 gennaio 2012

5-6 gennaio è sciopero degli automobilisti

Contro il caro carburante le Ass. dei consumatori invitano a non fare rifornimento

5-6 gennaio è sciopero degli automobilisti

"Il 5 e il 6 gennaio 2012 i cittadini italiani sono invitati ad astenersi dal fare rifornimento di benzina e gasolio, come forma di protesta contro i continui aumenti delle accise decisi dagli ultimi due governi, e contro le speculazioni sui prezzi alla pompa che mantengono alti i listini nonostante il calo del petrolio". Lo chiedono le associazioni dei consumatori che aderiscono al Casper (Comitato contro le speculazioni e per il risparmio), ovvero Adoc, Codacons, Movimento difesa del cittadino e Unione Nazionale Consumatori. L'intento è quello di attirare l'attenzione dei mass media e della classe politica su una situazione che pesa enormemente sulle tasche degli automobilisti, costretti a pagare quasi 1,8 euro al litro per il carburante (su cui pesano nuove accise), mentre aumenta l'intera spesa legata all'auto con superbollo, aumento dell'assicurazione e dell'IPT. Tutto in un solo anno, quello della crisi economica, e non parliamo dell'aumento dei prezzi dei generi alimentari dovuto proprio al rincaro dei carburanti: quest'anno pagheremo 161 euro in più solo per mangiare.

MAI COSI' TANTE ACCISE SULLA BENZINA NELLA STORIA D'ITALIA
La media nazionale di benzina e diesel si avvicina ormai all'1,8 euro al litro, con picchi soprattutto al Sud. E' una situazione che non si era mai vista prima. Solo nel 2011 sono state introdotte quattro nuove accise per finanziare cinema, immigrazione, alluvionati e trasporto pubblico e non sono state tolte quelle per la guerra di Abissinia (l'odierna Etiopia) del 1935 e nemmeno l'accisa sui carburanti per finanziare la crisi di Suez (1956) o quella per superare l'ormai "storico" disastro del Vajont (1963).

FARE IL PIENO NEL 2012 COSTA 200 EURO IN PIU'
"L'abnorme situazione dei carburanti in Italia determina una stangata sul pieno che sfiora i 200 euro annui ad automobilista", spiegano Adoc, Codacons, Movimento difesa del cittadino e Unione Nazionale Consumatori che annunciano inoltre la preparazione di una denuncia penale in relazione alle speculazioni sui prezzi di benzina e gasolio.

118 voti Sondaggio

Aderirete allo sciopero contro il caro carburante del 5 e 6 gennaio 2012?

No

  
12%

  
87%

 

Autore:

Tag: Attualità , gpl , metano , carburanti alternativi , carburanti


Top