dalla Home

Videogame

pubblicato il 21 dicembre 2011

Real Racing 2

Un grande ritorno sui portatili Apple

Real Racing 2
Galleria fotografica - Real Racing 2Galleria fotografica - Real Racing 2
  • Real Racing 2 - anteprima 1
  • Real Racing 2 - anteprima 2
  • Real Racing 2 - anteprima 3
  • Real Racing 2 - anteprima 4
  • Real Racing 2 - anteprima 5
  • Real Racing 2 - anteprima 6

I ragazzi della Firemint lo sapevano sin dall'inizio: essere i primi con Real Racing a proporre una simulazione di guida quasi realistica per iOs non sarebbe stata un'impresa facile. Il rischio di essere messi in secondo piano da qualche scacciapensieri ben confezionato non era infatti così remoto, così come sarebbe stato difficile smentire quel luogo comune secondo il quale da un accelerometro e un touchscreen non si poteva tirare fuori nient'altro che un gioco arcade, e che per le simulazioni bisognava rivolgersi altrove. Nonostante queste premesse, il successo di pubblico e di critica del primo capitolo sono riusciti a garantirci dopo 18 mesi, e attraverso un investimento pari a 2 milioni di dollari,Real Racing 2, che si propone nel non facile compito di spostare l'asticella ancora più in alto.

UN SISTEMA DI GUIDA PER TUTTI
Il primo Real Racing deve gran parte del proprio successo al suoimitatissimo sistema di controllo, progettato per adattarsi sia al neofita che a colui che pretende il massimo controllo del proprio mezzo virtuale, e che troviamo riproposto per intero in questo secondo capitolo. Le impostazioni di partenza prevedono l'acceleratore automatico e una frenata pesantemente assistita, lasciando al giocatore il compito di sterzare l'auto tramite il precisissimo accelerometro del proprio dispositivo. Questa eccessiva presenza di aiuti non è però destinata a durare molto: con il progredire delle gare e l'aumento della difficoltà ci si accorgerà presto della sua scarsa efficacia in pista, troppo "prudente" e mai abbastanza aggressiva, che renderà necessaria la disattivazione graduale delle funzioni di supporto fino ad arrivare ad avere un controllo pressoché totale sul proprio mezzo. Tutto ciò si traduce in una curva di difficoltà crescente ma lineare che già dopo poche gare permette al giocatore di godere a pieno del titolo.

UN PICCOLO GRANDE GIOCO
Oltre alle modalitàcorsa singola e time attack, ormai onnipresenti in qualsiasi gioco di corse, il fulcro centrale dell'esperienza single player è la modalità carriera, costruita prendendo spunto da produzione più blasonate come Gran Turismo e Forza Motorsport. Si parte con un esiguo numero di crediti per acquistare la vettura necessaria per affrontare le prime gare, che una volta superate daranno accesso a nuove competizioni e crediti utili per potenziare le auto già in nostro possesso o per acquistarne di nuove. Se a prima vista questa struttura può sembrare un film già visto, la vera novità consiste nel suobilanciamento praticamente perfetto: ogni auto disponibile, ogni modifica e ogni limite imposto per poter accedere a ciascuna gara, tutto nel gioco è calibrato per dare vita a duelli dove la vittoria si gioca sempre all'ultima curva.

UN GRANDE GARAGE
Il gioco mette a disposizione 30 veicoli di 9 diversi produttori, ciascuno con le proprie specifiche e capace di restituire sensazioni di guida differenti: se a prima vista questa può sembrare una scelta limitata, appare chiaro sin da subito come si sia stata preferita la qualità alla quantità. Dal punto di vista del gameplay ognuna delle trenta automobili ci tornerà potenzialmente utile, a volte perché meglio si adatterà al nostro stile di guida, altre poiché necessaria per accedere ad una sfida. Dal punto di vista tecnico ogni bolide è stato riprodotto con una cura per i dettagli mai raggiunta in produzioni di questo tipo, non mancherà quindi l'occasione di soffermarci ad osservare il realismo dei modelli, con un impatto grafico che non ha niente da invidiare ai giochi per console domestiche. A rendere il tutto ancora più impressionante dei veri e propri tocchi di classe come il cruscotto con strumenti perfettamente funzionanti per ciascuna vettura e un sistema di danni che, pur non influendo in alcun modo sul gameplay e sulle dinamiche della corsa, rende comunque la gara più spettacolare.

IN MULTIPLAYER
Nonostante la già completissima modalità carriera, Firemint ha riposto altrettanta cura e attenzione nella modalità Multiplayer, regalando al giocatore una della esperienze più complete mai viste su iOs. RR2 introduce per la prima volta la rivoluzionaria modalitàParty Play: sfruttando la potenza dei dispositivi di ultima generazione (iPad2 e iPhone4S) che fungeranno da host, e la possibilità di connetterli tramite Airplayad una TV HD munita di AppleTV, potremo giocare su uno schermo HD da 720p, godendo assieme ad altri 3 giocatori di un'esperienza in split screen fino a qualche tempo fa prerogativa delle console domestiche con ciascuno dei giocatori che controlla la propria vettura tramite il proprio dispositivo iOs. Per quanto riguarda le sfide online si può gareggiare fino a ben 16 giocatori, un numero mai raggiunto prima per produzioni di questo tipo. Nonostante l'accesso al gioco in rete sia molto intuitivo e immediato, purtroppo la totale assenza di opzioni finalizzate a bilanciare le sfide online costringe a potervi partecipare solo una volta acquistato nella modalità carriera un veicolo appartenente massima categoria di potenza, pena la quasi certezza di non poter gareggiare ad armi pari con gli altri avversari provenienti da tutto il globo. A completare la già ricca offerta di opzioni multiplayer troviamo un inedito sistema di graduatorie globali per il Time Attack che ci permetterà di sfidare i nostri amici e gli altri giocatori del globo al miglior tempo.

CONCLUSIONI
Real Racing 2 rappresenta ad oggi il miglior gioco di corse disponibile per dispositivi portatili, andando a perfezionare quanto visto nel primo capitolo e introducendo allo stesso tempo importanti novità come una modalità carriera completa e coinvolgente, una grafica aggiornata capace di sfruttare al meglio le capacità offerte dagli ultimi prodotti Apple, un motore fisico totalmente rivisto e una modalità multiplayer di riferimento per l'intera categoria. L'unico limite è forse rappresentato dalla unamarcata inclinazione al realismo che aggiunge grande profondità all'intera esperienza di gioco, ma allo stesso tempo lo rende un prodotto non adatto a chi cerca solo un passatempo veloce.

INFO
Piattaforma: iOS
Prezzo: 5,49 € - 7,99 € HD
Giocatori: fino a 16
Editore: Firemint
Sviluppatore: Firemint
Specialità: Granturismo


Autore: Riccardo Greco

Tag: Videogame , videogiochi


Top