dalla Home

Attualità

pubblicato il 21 dicembre 2011

Auto a noleggio per le vacanze invernali?

Occhio alle 'responsabilità'. Vi spieghiamo tutto, dalle clausole alle catene da neve

Auto a noleggio per le vacanze invernali?

La tentazione è forte: per le vacanze natalizie prendo un'auto a noleggio per un weekend o una settimana, azzerando le preoccupazioni. Un desiderio tanto più sentito, quanto più l'inverno è stato logorante sotto il profilo lavorativo. Si sceglie la macchina, un paio di firmette, carta di credito e via a guidare una vettura grande, magari una station wagon per la famiglia, o una monovolume. Oppure una berlinetta o una sportiva per fare colpo sugli amici. Nessuna "angoscia" per assicurazione, bollo, manutenzione: bastano benzina o gasolio. Fin qui, il sogno, una "evasione" dalla routine quotidiana. Ma serve anche la massima attenzione, sia nel valutare il prezzo del noleggio e le condizioni base (come il chilometraggio consentito) sia nel leggere con la massima attenzione le clausole più importanti.

IL TERMINE È BREVE, IL CONTRATTO NO
Questo tipo di noleggio è detto "a breve termine" (differenziandosi da quello "a lungo termine", da un anno insù), ma il contratto da sottoscrivere al momento del ritiro dell'auto è davvero impegnativo. Se realmente si leggessero con calma tutte le parti del contratto, cercando di interpretarle e capirle, si sarebbe tentati di rinunciare al noleggio. C'è poco da girarci intorno: sono contratti che proteggono sotto ogni punto di vista le Società di noleggio, penalizzando invece il consumatore.

A TUO CARICO
Tanto per cominciare, valutate la clausole della Responsabilità in caso di incidente. Che più di rado le Società di noleggio definiscono Franchigie (e anche il fatto che i contratti dei noleggiatori siano diversi è una grana per il cliente): è l'esborso che resta a vostro carico se la macchina viene rubata. Grosso modo, viaggiamo sui 2.000 euro di penalità in caso di furto. La seconda possibile batosta è la Responsabilità se si verifica un sinistro di cui avete la colpa al 100% (non confondetevi con gli incidenti in cui siete solo vittime, per esempio quando si è tamponati): all'incirca, 1.000 euro per 15.000 euro di vettura. Quindi, se provocate danni all'altro veicolo, 1.000 euro di rimborso spettano a voi.

BASTA PAGARE...
Come cancellare le Responsabilità? Basta pagare una tariffa molto più salata. Ogni Società di noleggio si regola a piacere, ma per dare un'indicazione, con un'auto che vale 15.000 euro, quattro giorni costano 400 euro in presenza di Responsabilità incidente di 1.000 euro e Responsabilità furto di 2.000 euro. Il prezzo del noleggio schizza a 700 euro senza Responsabilità: una specie di tariffa con Kasko. Il nostro consiglio è di optare sempre e comunque per la soluzione più onerosa, che vi consente di guidare e lasciare parcheggiata la vettura con la massima serenità.

DOPPIA BEFFA
C'è però da aggiungere che, in certe Regioni del Sud, qualche Società di noleggio non elimina le Responsabilità, neppure dietro pagamento: in aree come la Campania si verifica un numero elevatissimo di incidenti e furti d'auto. E spesso gli under 23, ritenuti guidatori più a rischio sinistri in qualsiasi Regione, spendono ancora di più.

LE TRE CLAUSOLE ARCINOTE
Chiunque sa che l'auto va restituita col pieno di carburante. Altrimenti, la Società di noleggio effettuerà il rifornimento, con un prezzo della benzina e del diesel da provocarvi un infarto, specie di questi tempi in cui i prezzi dei carburanti volano (più quei 20-30 euro richiesti per il solo fatto di aver eseguito il pieno). Altrettanto noto è che si debba controllare l'auto al momento della consegna, comunicando all'agenzia di noleggio anche il minimo graffietto: alla riconsegna della vettura, è meglio non sorgano discussioni. Idem per la giornata di noleggio, considerata di 24 ore a decorrere dall'orario di consegna: chi sfora paga un'altra giornata di noleggio.

ALTRO STRESS: LE CATENE A BORDO
Non ultimo, valutate se, nella zona in cui prendete l'auto a noleggio, ci sia l'obbligo di viaggiare con a bordo catene da neve o, in alternativa, pneumatici invernali montati. Lo stabilisce un'ordinanza dell'Ente locale. Una Società di noleggio al passo coi tempi e informata sulle novità di legge (la norma è recente) dovrebbe quantomeno avvertirvi che c'è quell'obbligo: sarete voi liberi di pagare un sovrapprezzo per avere le catene a bordo. In qualunque caso, se la Polizia vi ferma e vi multa per assenza di pneumatici invernali montati o, in alternativa, di catene a bordo, la sanzione di un'ottantina di euro dovrete pagarla voi. E pure questa è una vostra responsabilità, per chiudere in bellezza.

Link consigliati:
Pneumatici invernali: quando si usano e quanto costano
La Guida agli pneumatici invernali di OmniAuto.it
OmniAuto.it School Snow

Autore: Redazione

Tag: Attualità , viaggiare


Top