dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 20 dicembre 2011

A Natale aumenta il rischio d'incidente

Sotto le Feste si esagera con l'alcol e i giovani chiedono più controlli

A Natale aumenta il rischio d'incidente

L'aspetto più negativo delle Feste natalizie si trova per strada. Dal 24 al 26 dicembre dell'anno scorso gli incidenti sono cresciuti del 4,7% rispetto al 2009 e i morti del 22% (a fronte di una diminuzione complessiva nell'arco dell'anno dell'1,9% per i sinistri e del 3,5% dei decessi). Anche per quest'anno quindi l'allerta è alta e non sono solo i giovani a destare preoccupazione: i morti sulle strade sono aumentati nel 2010 del 260% tra gli over60 e del 100% tra i 25-27enni. Rassicura quindi il dato che vede i giovani sempre più sensibili all'argomento, con una pratica - come quella del guidatore designato - che si sta diffondendo sempre di più e con il desiderio - espresso dai ragazzi raggiunti dalla campagna "Divertiti Responsabilmente 2011" - di vedere aumentare i controlli sulle strade.

ANCHE IN ITALIA PRENDE PIEDE IL GUIDATORE DESIGNATO
L'Automobile Club d'Italia e Diageo Italia, leader mondiale delle bevande alcoliche premium, hanno presentato oggi i risultati di "Divertiti Responsabilmente 2011", la campagna di sensibilizzazione sui temi dell'alcol per la sicurezza stradale che ha raggiunto 25.000 giovani (18-34 anni) nei pub e nelle discoteche delle più famose località di divertimento, con il coinvolgimento di 106 sedi provinciali dell'ACI. A questi si aggiungono i 132.000 ragazzi individuati nelle precedenti edizioni. Dall'indagine è emerso che il 64% degli intervistati ha introdotto regolarmente la pratica del guidatore designato tra le proprie abitudini, con un forte incremento del 27% rispetto al 2010. I ragazzi riconoscono all'unanimità (96% del campione) che tale soluzione sia la più efficace per scongiurare i rischi derivanti dalla guida in stato di ebbrezza, unitamente a un maggiore impegno delle Istituzioni nella sensibilizzazione sul tema (85% delle risposte) e a maggiori controlli sulle strade (79%). Nel corso della campagna sono stati inoltre distribuiti gratuitamente 5.000 kit di guida sicura EtilOk messi a disposizione dalla Fondazione Veronesi e sono stati individuati oltre 6.000 guidatori designati che hanno deciso di non bere bevande alcoliche per riportare a casa gli amici. Significativo anche il ruolo di Internet. L'iniziativa "Guida il tuo video", con cui i ragazzi hanno fornito la propria testimonianza a favore del guidatore designato registrando un video in materia di guida sicura, ha riscosso un ottimo successo. Le videointerviste pubblicate su Facebook, hanno ottenuto in pochi mesi circa 38.000 visualizzazioni che hanno raggiunto complessivamente 82.000 ragazzi grazie alla viralità tipica del social network.

SERVONO RISPOSTE DA PARTE DELLE ISTITUZIONI
A questa crescente voglia di sicurezza stradale si contrappone l'impegno delle Istituzioni. "E' necessario introdurre nei corsi per il conseguimento della patente un approfondimento sulla guida in stato di ebbrezza, come l'ACI fa nelle autoscuole Ready2Go con simulatori che dimostrano l'alterazione della percezione conseguente l'assunzione di alcol - ha detto il presidente dell'Automobile Club d'Italia, Enrico Gelpi -. L'impegno continuo delle Forze dell'Ordine per la sicurezza stradale deve poi avvalersi degli strumenti più idonei: persino nei Comuni con molti pub e discoteche le Polizie Locali dispongono più di autovelox che di etilometri". Un appello è arrivato anche dal Professor Umberto Veronesi, fondatore dell'omonima Fondazione: "I giovani sono il nostro futuro, una risorsa insostituibile del nostro Paese, da sostenere, proteggere, aiutare nel lungo e complesso percorso di crescita libertà di sapere, libertà di scegliere è la sintesi di tutti i progetti di Divulgazione Scientifica realizzati dalla Fondazione. Giovani più informati diventano giovani più consapevoli, liberi di scegliere quindi anche nei confronti della loro salute".

Autore:

Tag: Attualità , incidenti , viaggiare , sicurezza stradale


Top