dalla Home

Curiosità

pubblicato il 15 dicembre 2011

Dieci anni nel futuro per la "Fabbrica di Vetro"

Nel 2001 VW creò il luogo dove nasce la Phaeton, che nel 2015 avrà un’erede

Dieci anni nel futuro per la "Fabbrica di Vetro"
Galleria fotografica - La "Fabbrica di Vetro" Volkswagen a DresdaGalleria fotografica - La "Fabbrica di Vetro" Volkswagen a Dresda
  • La \
  • La \
  • La \
  • La \
  • La \
  • La \

Un futuro lungo un decennio. Era l'11 dicembre 2001, per la precisione, il giorno in cui a Dresda, in Germania, Volkswagen veniva inaugurata la cosiddetta "Fabbrica di Vetro", che a dieci anni di distanza rimane uno degli stabilimenti per la produzione automobilistica dall'architettura più moderna. Le pareti trasparenti di cui è composto l'edificio caratterizzano la struttura nata per assemblare l'ammiraglia della Casa di Wolfsburg, la Phaeton, ma in molte occasioni hanno fatto da cornice scenografica ad eventi culturali, come concerti di musica classica.

Con un mix di processi industriali e lavorazioni artigianali, la fabbrica ha prodotto più di 60.000 vetture, con il picco massimo raggiunto nel 2010 a quota 7.500 unità. Per continuare a valorizzare un centro produttivo così particolare, la Volkswagen Phaeton avrà un'erede nel 2015, nonostante il successo dell'attuale modello sia stato inferiore alle aspettative. Ma il presidente del Gruppo, Ferdinand Piech, non getta la spugna e rilancia la sfida alle ammiraglie top di gamma - BMW Serie 7, Mercedes Classe S, Jaguar XJ, Lexus LS - coprendo così tutta la gamma delle auto di lusso con un ventaglio che spazia dalla Phaeton alla Porsche Panamera, passando per l'Audi A8.

Autore:

Tag: Curiosità , Volkswagen , auto europee , produzione


Top