dalla Home

Curiosità

pubblicato il 15 dicembre 2011

Renault Twingo: restyling d’artista

Quattro opere uniche per la piccola francese

Renault Twingo: restyling d’artista
Galleria fotografica - Renault Twingo: restyling d’artistaGalleria fotografica - Renault Twingo: restyling d’artista
  • Renault Twingo: restyling d’artista - anteprima 1
  • Renault Twingo: restyling d’artista - anteprima 2
  • Renault Twingo: restyling d’artista - anteprima 3
  • Renault Twingo: restyling d’artista - anteprima 4
  • Renault Twingo: restyling d’artista - anteprima 5
  • Renault Twingo: restyling d’artista - anteprima 6

Per celebrare in modo insolito la nscita della Twingo restyling la Renault ha deciso di commissionare a 4 artisti europei altrettanti pezzi unici basati sulla compatta francese. A loro è stata consegnata una rinnovata Twingo su cui esprimere la propria arte come se fossero di fronte ad una tela bianca, modificandola e "arredandola" secondo la loro visione del "Cabinet de Curiosités", ovvero della camera delle meraviglie dell'arte del Cinquecento. Il risultato è un quartetto di Twingo con il nuovo frontale disegnato da Laurens van den Acker e un interno postmoderno carico di oggetti "straordinari" raccolti a mo' di esposizione collezionistica.

PRESIDENZIALE O MUSICALE
La prima di queste opere è quella dello stilista francese Jean-Charles de Castelbajac, la cui "Twingo 55 FBG" riprende lo stile delle auto presidenziali transalpine, con tanto di bandierine sui parafanghi anteriori. La verniciatura nera opaca e le finiture interne con stucchi dorati e sedie damascate completano lo stile di questa "presidenziale democratica". La cantante britannica Nicola Roberts ha invece concentrato all'interno della sua "Twingo Goes Pop" tutto il necessario per la pop star, come fosse un pullman da tourné. Macchina per il caffè, angolo trucco e vestizione, senza dimenticare lo studio di registrazione nel bagagliaio.

PASTA E SALA DA TE'
Lo chef italiano Davide Scabin si è invece cimentato nell'arte del cibo e del design e ha proposto un esempio di cucina concettuale con la sua "Scabin Pasta Twingo". I sedili sono ricoperti di penne crude e al posto della plancia c'è una vera e propria dispensa a forma di classico mobile credenza. Ancora più concettuale e assurda è la "Twingo Wagon-Lire" del tedesco Nils Holger Moormann, esponente della scuola New German Design. La sua tre porte francese è diventata un vero e proprio salotto, un luogo di meditazione con tanto di libreria, caminetto, divano e piccola sala da tè.

Autore:

Tag: Curiosità , Renault , auto europee , car design , VIP


Top