dalla Home

Curiosità

pubblicato il 7 dicembre 2011

Ferrari Tailor-Made, il Cavallino su misura

Il programma di personalizzazione spazia dal cashmere al denim

Galleria fotografica - Ferrari Tailor-MadeGalleria fotografica - Ferrari Tailor-Made
  • Ferrari Tailor-Made - anteprima 1
  • Ferrari Tailor-Made - anteprima 2
  • Ferrari Tailor-Made - anteprima 3
  • Ferrari Tailor-Made - anteprima 4
  • Ferrari Tailor-Made - anteprima 5
  • Ferrari Tailor-Made - anteprima 6

Il programma di personalizzazione Ferrari Tailor-Made, realizzato anche con la consulenza di Lapo Elkann, è dedicato a tutti coloro che vogliono rendere ancora più esclusiva e originale la propria Ferrari, magari ispirandosi allo stile classico degli anni Cinquanta o Sessanta. Ferrari Tailor-Made permette infatti al cliente di scegliere con cura "sartoriale" i dettagli della propria vettura, dalla verniciatura ai rivestimenti interni passando per le finiture e gli accessori studiati dal Centro Stile Ferrari.

IL CLIENTE SCEGLIE LO STILE
In pratica un numero limitato di clienti Ferrari potrà optare per il programma Tailor-Made e seguirne la realizzazione in fabbrica fino alla consegna, affiancato da un Personal Designer che guida un team di esperti Ferrari. A Maranello l'acquirente trova un'apposita area, un laboratorio simile ad un atelier dove può scegliere materiali tradizionali o inusuali come il cashmere, il denim o la fibra di carbonio, visualizzando in anteprima il risultato finale sulla vettura finita. A guidare le scelte di personalizzazione sono state create tre Collezioni Tailor-Made, denominate Scuderia, Classica e Inedita.

SCUDERIA
La Collezione Scuderia prende spunto dalle corse, proponendo tessuti sportivi, fibra di carbonio, pelli scamosciate, Alcantara, microfibre, Kevlar e metalli satinati o opachi. Esempio di questa collezione Scuderia è la 458 Spider con striscia bianco/blu Nart su sfondo rosso racing, ispirata alla 250 Testa Rossa venduta all'asta per 16,4 milioni di dollari. La pelle dei sedili è la stessa utilizzata sulle Formula 1 del passato, leggera e traspirante. La parte superiore della plancia è realizzata in Alutex, materiale in fibra di vetro e alluminio. Anche gli interni in tessuto losangato riprendono il motivo originale delle Testa Rossa dell'epoca.

CLASSICA
La Collezione Classica di Ferrari Tailor rilegge in chiave moderna lo stile delle vetture GT del Cavallino, riprendendo i colori pastello caratteristici del passato, pelle vintage, lana, cashmere e cromature. Di questa collezione fa parte la FF ispirata alla 250 Europa: il colore esterno è un "Ingrid triplo strato" con brancardi e cerchi in grigio scuro, i sedili sono rivestiti in gessato e pelle semianilina testa di moro, sovra tappeti in moquette grigia e baule ricoperto in tek.

INEDITA
Per trovare qualcosa di più anticonformista e "sperimentale" ci si può invece orientare verso la Collezione Inedita, che propone pelli sgragianti nell'abitacolo, rivestimenti in denim, tessuti di sartoria e tecnici. Come modello rappresentativo di questa collezione è stata scelta una Ferrari California in denim, dove parte dell'abitacolo è rivestito con il tessuto dei jeans alternato a pelle carta da zucchero. Per mantenere la stessa tonalità le ebanisterie interne sono in fibra di carbonio blu e la verniciatura esterna è in Blu Scozia opaco. Anche i cerchi in lega sono bicolore, con la parte frontale blu e la parte interna in blu chiaro.

Autore:

Tag: Curiosità , Ferrari , auto italiane , serie speciali , lifestyle


Top