dalla Home

Home » Argomenti » Pneumatici

pubblicato il 2 dicembre 2011

Marangoni Evoque HFI-R

La Range Rover Evoque che va a idrogeno e metano

Marangoni Evoque HFI-R
Galleria fotografica - Marangoni Evoque HFI-RGalleria fotografica - Marangoni Evoque HFI-R
  • Marangoni Evoque HFI-R - anteprima 1
  • Marangoni Evoque HFI-R - anteprima 2
  • Marangoni Evoque HFI-R - anteprima 3
  • Marangoni Evoque HFI-R - anteprima 4
  • Marangoni Evoque HFI-R - anteprima 5
  • Marangoni Evoque HFI-R - anteprima 6

All'edizione 2011 del Motor Show di Bologna è presente anche Marangoni con la show car Land Rover Evoque HFI-R. Si tratta di un prototipo su base Range Rover Evoque realizzata in chiave tuning dal costruttore italiano di pneumatici. Infatti, la vettura è equipaggiata con gli speciali pneumatici M-Power EvoRed di colore rosso rubino, abbinati ai cerchi in lega OZ Racing modello Dakar da 20 pollici. Queste ruote sono realizzate con mescole ad alto contenuto di silicio che riduce la resistenza al rotolamento, diminuendo anche i consumi. La Land Rover Evoque di Marangoni, inoltre, è anche la testimonial alla kermesse bolognese della prossima edizione del My Special Car Show di Rimini.

METALLI NOBILI
Il design della Marangoni Evoque HFI-R è stato concepito dalla specialista TRC Italia che ha scelto la speciale vernice Titanium Fluid Metal, in abbinamento al colore nero lucido per tetto, montanti e altri particolari della carrozzeria. Questa speciale Range Rover Evoque di Marangoni è stata modificata anche con l'aggiunta del cofano in alluminio con prese d'aria, dei paraurti modificati e di alcuni elementi in carbonio. Gli interni, invece, sono stati curati dalla Conte of Florence che ha arricchito l'abitacolo della compatta SUV britannica con pelle, Alcantara e carbonio.

LA EVOQUE DA 300 CV
Anche il motore 2.0 Si4 a benzina è stato rivisto, in quanto la potenza massima è stata incrementata fino a 300 CV mediante l'aggiunta di turbina modificata, impianto di scarico sportivo e airbox in carbonio. Tuttavia, l'elemento caratterizzante della Marangoni Evoque è l'impianto HFI - acronimo di Hybrid Fuel Injection - ideato da Bigas International, il quale consente al propulsore di essere alimentato anche con la miscela di idrogeno e metano che permette di ridurre le emissioni di CO2 nell'ordine del 30%, aumentando l'autonomia complessiva oltre i 1.000 km. Completano il pacchetto meccanico l'impianto frenante Tanox B360 con 4 dischi da 360x26 mm, dotati di pinze freno a 10 pistoncini.

Autore: Redazione

Tag: Novità , Land Rover , metano , idrogeno , motor show , pneumatici , tuning , auto inglesi , bologna


Top