dalla Home

Test

pubblicato il 29 novembre 2011

Audi A4 restyling: nuovo stile, miglior comfort

Su strada con 2.0 TDI 177 CV, 3.0 TDI S tronic quattro ed S4

Audi A4 restyling: nuovo stile, miglior comfort
Galleria fotografica - Audi S4 Avant restyling 2011Galleria fotografica - Audi S4 Avant restyling 2011
  • Audi S4 Avant restyling 2011 - anteprima 1
  • Audi S4 Avant restyling 2011 - anteprima 2
  • Audi S4 Avant restyling 2011 - anteprima 3
  • Audi S4 Avant restyling 2011 - anteprima 4
  • Audi S4 Avant restyling 2011 - anteprima 5
  • Audi S4 Avant restyling 2011 - anteprima 6

Il suo successo è ormai assodato, come testimoniano gli oltre 10 milioni di esemplari prodotti da quando si chiamava Audi 80 e, in Italia, oltre la metà delle vendite nel segmento D premium, quello in cui compete contro BMW Serie 3 e Mercedes Classe C. Ma nell'auto il nuovo avanza sempre e comunque e a metà carriera Audi vara il restyling della best seller A4, anche se più che di restyling si tratta di un aggiornamento che ne ha affinato le doti di grande stradista con quel pizzico di sportività tipica del marchio. Novità che interessano tutte le versioni, dalla berlina alla Avant, alla allroad fino alla sportiva S4, preludio alla estrema RS4 che dovrebbe vedere la luce nel 2013.

UPDATE STILISTICO
Le dimensioni sono quasi invariate, ma il muso più piatto e più largo, le nuove prese d'aria, le griglie e i fari rinnovati (che nelle versioni xenon plus opzionali hanno una striscia continua di led in luogo dei precedenti "puntini"), insieme ad un cofano più smussato sortiscono l'effetto di una vettura più bassa, più attaccata al suolo. Nuovo è anche il design del paraurti con inserto che simula un diffusore e, per i più esigenti, sia per la berlina che per la versione station wagon, è disponibile il pacchetto estetico S line composto da paraurti anteriori e posteriori più aggressivi, griglia in nero lucido, listelli sottoporta in tinta, spoiler al tetto (sulla Avant), inserti e terminali di scarico cromati.

MIGLIORA L'ERGONOMIA
Pochi i cambiamenti nell'abitacolo della nuova Audi A4: sono state ridisegnate la leva sul piantone dello sterzo e la chiave d'accensione, la mascherina sul quadro strumenti e, nelle versioni in cui sono presenti, i comandi del cambio automatico, del riscaldamento e della climatizzazione dei sedili, del sistema "Audi drive select" e del volante in pelle multifunzione. Aggiornato anche il sistema di navigazione MMI plus, i cui pulsanti sono stati ridotti a quattro e alla manopola è stata aggiunta la funzione "Skip". In effetti sembra più semplice da manovrare, anche se il navigatore, che funziona tramite mappe Google, ha qualche ritardo che a volte può mettere in difficoltà in prossimità delle indicazioni di svolta. Si amplia inoltre la scelta di rivestimenti e materiali e dei volanti e ne guadagna la percezione di qualità nell'ambiente, mentre l'ergonomia dei comandi e l'abitabilità rimane da riferimento.

SEMPRE PIU' EFFICIENTE
In un breve tour fra Lisbona e Cascais, abbiamo avuto modo di provare tre versioni, con questo model year aggiornate con alcuni accorgimenti che abbassano i consumi (in media dell'11%), come il volano a doppia massa con nuovo pendolo centrifugo e una nuova girante della turbina, ottimizzazioni che offrendo una migliore risposta ai bassi regimi spostano più in basso il punto ottimale di cambiata. Altro accorgimento: il cambio ha gli ultimi tre rapporti più lunghi rispetto alle precedenti Audi A4. Il primo contatto è con la A4 2.0 TDI 177 CV con cambio manuale, fra le unità a gasolio quella che rappresenta lo step di potenza più alto (ci sono anche 120 e 143 CV). Si distingue per consumi contenuti (4,6 l/100 km il dato dichiarato nel ciclo medio), ottime doti di ripresa fin dalla sesta marcia ed accelerazione (da 0 a 100 km/h in 8,2 secondi). Unica pecca della Audi A4 restyling con questa unità è qualche vibrazione avvertibile sulla leva del cambio e, in misura minore, su pedaliera e volante. Quanto a dinamica, l'Audi A4 rispetto alla precedente generazione migliora ulteriormente in precisione e comfort grazie alla taratura rivista dei supporti dei bracci delle sospensioni posteriori e degli ammortizzatori e al nuovo servosterzo meccanico, che contribuisce a tagliare i consumi di 0,3 l/100 km.

SE C'E' LA "S"...
L'impostazione sportiveggiante del telaio delle versioni standard viene esaltata ulteriormente nelle versioni con la "S", come la A4 3.0 TDI 245 CV S tronic quattro S line, dotata di trazione integrale permanente e di cambio a doppia frizione a 7 rapporti. Grazie all'enorme riserva di coppia - 500 Nm di coppia tra 1.400 e 3.250 giri - questa nuova unità offre un compromesso perfetto fra prestazioni di assoluto rilievo ed economia d'esercizio, con un comportamento del telaio ancora più preciso e non eccessivamente rigido, grazie all'assetto ribassato di 3 cm che si abbina ad uno sprint da 0 a 100 km/h in appena 5,9 secondi. Appagante in ogni condizione, sia essa autostrada o misto, stretto o veloce, la A4 scatta veloce e neutra in uscita di curva grazie alla trazione integrale che evita qualunque sottosterzo o sovrasterzo, mentre il cambio di marcia è talmente veloce che quasi non ci si accorge della cambiata. Il tutto senza spendere troppo in carburante: i consumi medi si attestano infatti su 5,7 l/100 km, che corrispondono a emissioni di CO2 di 149 g/km. Il "nirvana" dell'audista si raggiunge però con la Audi S4, che alle doti dinamiche sopra descritte ed esaltate dal telaio sportivo S, rigido ma non spaccavertebre insieme a cerchi da 18 pollici aggiunge la grande progressione dell'unità V6 333 CV e 440 Nm che permette di scattare da 0 a 100 km/h in 5 secondi netti. Ma soprattutto è musica per l'amante delle sonorità sportive, che rimane inebriato dalla "doppietta" automatica in scalata e dal suono grave che scandisce ogni passaggio al rapporto superiore. La prossima RS4 promette bene.

Galleria fotografica - Audi S4 restyling 2011Galleria fotografica - Audi S4 restyling 2011
  • Audi S4 restyling 2011 - anteprima 1
  • Audi S4 restyling 2011 - anteprima 2
  • Audi S4 restyling 2011 - anteprima 3
  • Audi S4 restyling 2011 - anteprima 4
  • Audi S4 restyling 2011 - anteprima 5
  • Audi S4 restyling 2011 - anteprima 6
Galleria fotografica - Audi A4 allroad quattro restyling 2011Galleria fotografica - Audi A4 allroad quattro restyling 2011
  • Audi A4 allroad quattro restyling 2011 - anteprima 1
  • Audi A4 allroad quattro restyling 2011 - anteprima 2
  • Audi A4 allroad quattro restyling 2011 - anteprima 3
  • Audi A4 allroad quattro restyling 2011 - anteprima 4
  • Audi A4 allroad quattro restyling 2011 - anteprima 5
  • Audi A4 allroad quattro restyling 2011 - anteprima 6
Galleria fotografica - Audi A4 Avant restyling 2011Galleria fotografica - Audi A4 Avant restyling 2011
  • Audi A4 Avant restyling 2011 - anteprima 1
  • Audi A4 Avant restyling 2011 - anteprima 2
  • Audi A4 Avant restyling 2011 - anteprima 3
  • Audi A4 Avant restyling 2011 - anteprima 4
  • Audi A4 Avant restyling 2011 - anteprima 5
  • Audi A4 Avant restyling 2011 - anteprima 6
Galleria fotografica - Audi A4 restyling 2011Galleria fotografica - Audi A4 restyling 2011
  • Audi A4 restyling 2011 - anteprima 1
  • Audi A4 restyling 2011 - anteprima 2
  • Audi A4 restyling 2011 - anteprima 3
  • Audi A4 restyling 2011 - anteprima 4
  • Audi A4 restyling 2011 - anteprima 5
  • Audi A4 restyling 2011 - anteprima 6

Scegli Versione

Autore:

Tag: Test , Audi


Top