dalla Home

Accessori

pubblicato il 25 novembre 2011

Start/stop: nel 2015 sarà sul 70% delle auto

Lo dice Johnson Controls, che propone batterie Varta e la diagnostica VSSP 2.0

Start/stop: nel 2015 sarà sul 70% delle auto
Galleria fotografica - Batterie Varta e diagnostica vsspGalleria fotografica - Batterie Varta e diagnostica vssp
  • Batterie Varta e diagnostica vssp - anteprima 1
  • Batterie Varta e diagnostica vssp - anteprima 2
  • Batterie Varta e diagnostica vssp - anteprima 3
  • Batterie Varta e diagnostica vssp - anteprima 4
  • Batterie Varta e diagnostica vssp - anteprima 5
  • Batterie Varta e diagnostica vssp - anteprima 6

Nel 2015 il dispositivo start/stop di accensione e spegnimento del motore durante le soste sarà montato sul 70% delle vetture vendute in Europa. Nello stesso anno le vendite globali di auto con start/stop rappresenteranno un mercato di 35 milioni di veicoli. Sulla base di queste previsioni Johnson Controls Power Solutions ha investito 520 milioni di dollari per produrre batterie ad alte prestazioni adatte alle vetture con start/stop. Oltre agli stabilimenti tedeschi di Hannover e Zwickau, dove già Johnson Controls produce ogni anno 11 milioni di batterie start/stop con i marchi Varta e Optima, sono stati potenziati gli impianti USA fino a 6,8 milioni di unità/anno e lo stesso succederà con la produzione cinese.

Per affrontare questa importante sfida di mercato che richiede batterie sempre più performanti in grado di riavviare senza problemi il motore e di fornire l'energia per elettricità ed elettronica di bordo a motore spento la multinazionale propone prodotti con tecnologia Absorbent Glass Mat (AGM) o Enhanced Flooded Battery (EFB). In particolare nelle batterie Varta AGM l'elettrolito è assorbito in un separatore in fibra di vetro, possono affrontare più cicli di carica e scarica rispetto alle tradizionali unità al piombo e lo stress delle frequenti ricariche dei freni rigenerativi. Per i sistemi start/stop più semplici che non necessitano di grandi performance ci sono poi le batterie Varta EFB, ottimizzate con un separatore in poliestere che stabilizza la massa attiva delle piastre. Sempre per venire incontro alla sempre maggiore diffusione dei sistemi start/stop Johnson Controls ha presentato anche in Italia il VSSP 2.0, un dispositivo di diagnostica per le officine non autorizzate che permette di testare il sistema start/stop e facilitare la sostituzione delle relative batterie. L'apparecchio è più piccolo di un iPad ed è dotato di schermo multifunzione touchscreen su cui il tecnico d'officina visualizza tutte le informazioni relative allo stato della batteria e dell'elettronica di bordo.

Autore:

Tag: Accessori , guida all'acquisto


Top