dalla Home

Curiosità

pubblicato il 23 novembre 2011

Italiani alla guida, paurosi e ansiosi

Il 91% si confessa così. La massima preoccupazione è investire un pedone

Italiani alla guida, paurosi e ansiosi

Altro che sicuri, gli italiani che si mettono al volante sono spesso spaventati e ansiosi. Nove persone su dieci, come emerge dai dati raccolti dal Centro Studi e Documentazione di Direct Line, hanno paura di rimanere coinvolte in un incidente, o peggio, di investire inavvertitamente un pedone. E' questa infatti la preoccupazione maggiore, ma non in tutte le città italiane si vive il rapporto con l'auto allo stesso modo. I milanesi e i torinesi sono risultati i più sicuri di sé, mentre al Sud e a Roma la performance al volante è continuo motivo di stress.

I MALFIDATI
Nella maggior parte dei casi (60%) gli italiani sono consapevoli di non essere soli sulla strada e ritengono che l'incidentalità sia causata spesso da una mancata condivisione di responsabilità: tutti devono rispettare le regole per viaggiare sicuri. Ma quasi tre persone su dieci ammettono che a spaventare è soprattutto il comportamento degli altri, colpevoli di guidare distratti o di non rispettare i limiti di velocità. E appena un 2% dice di non sentirsi a proprio agio al volante, soprattutto a causa delle proprie scarse capacità, e un 9% si dichiara assolutamente tranquillo e sicuro.

LE PAURE PIU' DIFFUSE
La principale fonte di preoccupazione per gli automobilisti italiani è il pedone. Quasi sei persone su dieci (56%) hanno paura di investire qualcuno, mentre il 17% degli intervistati - e fra questi il 21% è donna - ha paura di rimanere con l'auto in panne in un luogo isolato. Forse è anche per questo che proprio le guidatrici (62%) dicono di essere più attente e rispettose nei confronti di tutti coloro che si muovono sulle strade - contro il 58% degli automobilisti di sesso maschile. Si confermano invece più indisciplinato i giovani under 25 (11%), mentre gli over 45 (8%) si mantengono più cauti alla guida. Fanno paura anche le cattive condizioni meteorologiche, in particolare il ghiaccio su strada (38%), la nebbia (32%) e la neve (10%).

MILANESI E TORINESI I PIU' SICURI DI SE'
L'indagine di Direct Line offre anche uno spaccato a livello regionale: i più sicuri al volante sono milanesi (32%) e torinesi (31%), mentre prestano più attenzione agli altri automobilisti i cagliaritani (71%), i bolognesi (69%) e i romani (65%). Palermitani (15%) e fiorentini (14%) confessano di essere un po' insicuri alla guida a causa del comportamento degli altri, mentre l'8% dei bresciani dichiara di non curarsi della guida degli altri quando è al volante.

Autore:

Tag: Curiosità , lifestyle


Top