dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 23 novembre 2011

Seat Mii: briosa e semplice, ma di qualità

Promosso su strada il vivace 1.0 da 60 CV e la frenata automatica d'emergenza

Seat Mii: briosa e semplice, ma di qualità
Galleria fotografica - Seat MiiGalleria fotografica - Seat Mii
  • Seat Mii - anteprima 1
  • Seat Mii - anteprima 2
  • Seat Mii - anteprima 3
  • Seat Mii - anteprima 4
  • Seat Mii - anteprima 5
  • Seat Mii - anteprima 6

La prova in anteprima della Seat Mii ci ha portato a Barcellona, patria della Casa spagnola e città che ha ispirato lo stile della nuova citycar. La Seat Mii, per quanto sorella dalla Volkswagen up!, ha infatti numerose caratterizzazioni estetiche che la rendono "latina" e la identificano da subito come appartenente alla famiglia Seat. Quello che più ci interessava capire da questa prima presa di contatto con la Mii era la dinamica e il livello prestazionale del tre cilindri 1.0 da 60 CV. Quest'unità, fino ad ora esclusa dalla gamma italiana di VW up!, è infatti destinata a motorizzare quella versione base della Mii che sarà venduta da maggio 2012 ad un prezzo inferiore ai 9.500 euro. La vettura che abbiamo testato lungo le trafficate "Avingudas" catalane e sulle ormai silenziose strade del "Circuito de Montjuïc" di Formula 1 è una Seat Mii 3 porte 1.0 60 CV nel ricco allestimento Style, con pacchetto Sport e numerosi accessori. La 5 porte verrà svelata a breve, entrerà nei listini italiani sempre a maggio e come la 3 porte sarà lunga 3,56, larga 1,64 e alta 1,48 metri.

STILE "LATINO"
Il lavoro di personalizzazione di marca impostato sulla Seat Mii appare da subito apprezzabile ed equilibrato, coinvolgendo la calandra a "V" in stile Ibiza, le generose prese d'aria frontali, i gruppi ottici anteriori e posteriori e l'andamento della linea di cintura, orizzontale su tutta la fiancata a differenza della up! Un'impressione di solida semplicità pervade tutti i dettagli, dai bei cerchi in lega da 15" alla grande portiera che si chiude con piacevole sonorità, fino al leggero portellone di coda. Lo stesso dicasi degli interni, dove la presenza diffusa di lamiere a vista è compensata da parti plastiche di buona fattura e qualità percepita. I sedili anteriori sono ben dimensionati ed hanno il poggiatesta integrato, ma dopo essere stati ribaltati non mantengono memoria della regolazione dello schienale. Con il volante regolabile solo in altezza e la leva che solleva il sedile è possibile trovare anche un discreto compromesso fra comodità e posizione di guida ottimale. I passeggeri posteriori hanno a disposizione molto spazio per la testa, con i gomiti e le gambe che non soffrono, a patto che i passeggeri anteriori non viaggino con il sedile arretrato al massimo. Il bagagliaio da 251 litri ha un ripiano mobile con elementi di bloccaggio degli oggetti riposti, un sottostante piano di carico piuttosto basso "a pozzetto" e con i sedili abbattuti arriva a 951 litri. I comandi sono un po' tutti al posto giusto, tranne l'alzacristalli destro che è posizionato solo sul bracciolo destro. La strumentazione mette in primo piano il grande e chiaro tachimetro centrale, mentre il contagiri è un po' piccolo e confinato in basso a sinistra. A questo si può ovviare visualizzando i giri/min sullo schermo multifunzione del sistema portatile di infotainment (PID).

ALLEGRA CON BRIO
Soddisfacente e per certi versi inatteso è invece il brio di questo piccolo 3 cilindri MPI di 999 cc e 60 CV, capace di offrire alla Mii un'apprezzabile dinamica di guida. Relativamente silenzioso e privo di vibrazioni, il 1.0 da 60 CV frulla agile e pimpante sotto il corto cofano anteriore e contribuisce a muovere con agilità la Mii sia nel traffico cittadino che sui tratti in salita o nei veloci trasferimenti autostradali. Il cambio manuale 5 marce dà il suo valido contributo con una rapportatura adeguata, manovrabilità veloce e funzionamento preciso. E' facile trovarsi a indugiare sulle marce e salire di giri velocemente, ma allo stesso modo è semplice utilizzare il cambio come aiuto per ridurre i consumi e viaggiare in relax. La pedaliera in materiale plastico non è molto bella da vedere, ma i moderni criteri di leggerezza e le economie produttive di questo segmento impongono ormai simili scelte. A volte può capitare di non premere a fondo la frizione e di trovarsi a "grattare" leggermente la prima da fermo, ma basta abituarsi agli ultimi millimetri di corsa del pedale per evitare il problema. Lo sterzo regala un buon feeling con la strada, è preciso e solo nelle manovre più strette richiedere più giri di volante. La frenata non dà problemi e l'assetto è più che adeguato a fornire sicurezza e comodità, almeno in città e con la generosa gommatura 185/55-15 della vettura provata.

FRENA DA SOLA
Un capitolo a parte lo merita invece la prova pratica del City Safety Assist, il sistema opzionale di frenata automatica che in caso d'emergenza evita l'impatto contro altri veicoli o ne riduce gli effetti. Per testarlo abbiamo guidato la Seat Mii a 20 km/h contro una sagoma gonfiabile della stessa Mii, senza frenare. Arrivati a ridosso dall'ostacolo il dispositivo laser di controllo ha rilevato la situazione di pericolo e dopo un rapido avviso al guidatore ha provveduto a frenare automaticamente attivando l'ABS e fermando la vettura a pochi centimetri dalla sagoma immobile. Una seconda prova molto simile ci ha visti invece viaggiare a circa 25 km/h e accennare una leggera frenata a ridosso della "vettura" ferma, situazione in cui il City Safety Assist è intervenuto potenziando al massimo la nostra frenata e bloccando la Mii prima dell'impatto. Il sistema, attivo fra i 5 e i 30 km/h, ci è parso molto valido per prevenire o mitigare gli effetti dei microtamponamenti che risultano così frequenti nell'ambiente d'elezione della Mii, la città.

Scheda Versione

Seat Mii 3 porte
Nome
Mii 3 porte
Anno
2012
Tipo
Normale
Segmento
citycar
Carrozzeria
2 volumi
Porte
3 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Test , Seat , auto europee , sicurezza stradale


Listino Seat Mii

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
1.0 44kW Reference anteriore benzina 60 1.0 4 € 9.620

LISTINO

1.0 44kW Style anteriore benzina 60 1 4 € 10.600

LISTINO

1.0 44kW Style ASG anteriore benzina 60 1 4 € 11.400

LISTINO

1.0 44kW Chic anteriore benzina 60 1 4 € 11.600

LISTINO

1.0 55kW Chic anteriore benzina 75 1.0 4 € 12.030

LISTINO

1.0 50kW Ecofuel Reference anteriore metano 68 1.0 4 € 12.170

LISTINO

1.0 44kW Chic ASG anteriore benzina 60 1 4 € 12.400

LISTINO

1.0 44kW Cosmopolitan Violetto anteriore benzina 60 1 4 € 12.600

LISTINO

Tutti gli allestimenti »

 

Top