dalla Home

Attualità

pubblicato il 21 novembre 2011

E' morto Sergio Scaglietti, papà delle Ferrari più belle

Ci ha lasciato a 91 anni l'autore delle Rosse leggendarie

E' morto Sergio Scaglietti, papà delle Ferrari più belle
Galleria fotografica - Ferrari 365 GTB/4 Daytona SpyderGalleria fotografica - Ferrari 365 GTB/4 Daytona Spyder
  • Ferrari 365 GTB/4 Daytona Spyder - anteprima 1
  • Ferrari 365 GTB/4 Daytona Spyder - anteprima 2
  • Ferrari 365 GTB/4 Daytona Spyder - anteprima 3
  • Ferrari 365 GTB/4 Daytona Spyder - anteprima 4
  • Ferrari 365 GTB/4 Daytona Spyder - anteprima 5
  • Ferrari 365 GTB/4 Daytona Spyder - anteprima 6

Se n'è andato a 91 anni Sergio Scaglietti, il papà delle Ferrari più belle della storia, un artista che ci lascia in eredità autentici capolavori non solo dell'auto, ma del design industriale nella sua interezza. Aveva conosciuto Enzo Ferrari nel 1939 e nel 1951 la sua Carrozzeria Scaglietti divenne il riferimento per il Cavallino, che affidò alle sue sapienti mani di battilastra le sue realizzazioni più belle.

LE PIU' BELLE DI SCAGLIETTI
Nacquero per mano di Scaglietti la Ferrari 500 Mondial, le 750 e 860 Monza, le Testa Rossa 500 e 250, la 250 California, la 375 America, la 250 GTO, la 365 GTB/4 Daytona e le Dino 206 e poi 246. Nel 1975 la Carrozzeria Scaglietti divenne parte integrante dell'azienda Ferrari, che ne rilvò la quota di maggioranza, mentre nel 1997 a lui è stato intitolato il programma di personalizzazione della Casa di Maranello. Nel 2003 a lui fu dedicata la berlinetta 612 Scaglietti.

LUTTO IN FERRARI
"E' un giorno triste oggi per tutta la Ferrari è scomparso un amico, un compagno di viaggio un uomo che ha legato il suo nome per sempre a quello del Cavallino Rampante. Sergio Scaglietti lascia al mondo l'eredità di un artista che ha modellato con il suo talento e il suo lavoro alcuni dei più importanti modelli della nostra storia. A chi come me ha avuto la fortuna di conoscerlo lascia anche il ricordo di uomo schietto, onesto con una dedizione completa al suo lavoro. Ci mancherà", ha detto Luca Cordero di Montezemolo, mentre per Piero Ferrari "Era uno dei pochi veri amici che aveva mio padre. Era accanto a me con Marco Piccinini anche il giorno in cui mio padre morì e restò con me a vegliarlo tutta la notte fino al momento dei funerali. Gli volevo bene è stata una presenza importante nella mia vita, il mondo è più povero senza Sergio".

Galleria fotografica - Ferrari 250 Testa Rossa '57Galleria fotografica - Ferrari 250 Testa Rossa '57
  • Ferrari 250 Testa Rossa \'57 - anteprima 1
  • Ferrari 250 Testa Rossa \'57 - anteprima 2
  • Ferrari 250 Testa Rossa \'57 - anteprima 3
  • Ferrari 250 Testa Rossa \'57 - anteprima 4
  • Ferrari 250 Testa Rossa \'57 - anteprima 5
  • Ferrari 250 Testa Rossa \'57 - anteprima 6
Galleria fotografica - Ferrari 612 ScagliettiGalleria fotografica - Ferrari 612 Scaglietti
  • F612 Scaglietti - anteprima 1
  • F612 Scaglietti - anteprima 2
  • F612 Scaglietti - anteprima 3
  • F612 Scaglietti - anteprima 4
  • F612 Scaglietti - anteprima 5
  • F612 Scaglietti - anteprima 6

Autore:

Tag: Attualità , Ferrari , car design , VIP , auto italiane


Top