dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 10 novembre 2011

Mitsubishi Mirage, la nuova Colt

La compatta nasce in Thailandia per andare alla conquista del mondo

Mitsubishi Mirage, la nuova Colt
Galleria fotografica - Mitsubishi MirageGalleria fotografica - Mitsubishi Mirage
  • Mitsubishi Mirage - anteprima 1
  • Mitsubishi Mirage - anteprima 2
  • Mitsubishi Mirage - anteprima 3
  • Mitsubishi Mirage - anteprima 4
  • Mitsubishi Mirage - anteprima 5
  • Mitsubishi Mirage - anteprima 6

L'avevamo vista come prototipo a Ginevra con il nome di Global Small Concept, ora la scopriamo in versione di serie come Mitsubishi Mirage. E' la nuova world car compatta della Casa dei tre diamanti che verrà prodotta nello stabilimento thailandese di Leam Chabgang e che su molti mercati potrebbe prendere il posto dell'ultima Colt, quella su base smart forfour. Destinata soprattutto ai mercati emergenti, la nuova Mitsubishi Mirage prende quindi la strada già sperimentata da altre case, che ingegnerizzano e producono le segmento B nelle loro fabbriche asiatiche (vedi nuova Nissan Micra).

PIU' PICCOLA DELLA COLT
La nuova Mitsubishi Mirage è una 2 volumi a 5 porte lunga 3.710 mm (170 mm in meno della Colt), larga 1.665 mm e alta 1.490 mm, misure che la rendono un po' più piccola dell'Colt attualmente a listino. Lo spazio a bordo è per 5 persone e lo stile è stato "normalizzato" rispetto alla concept di Ginevra. Resta comunque un design piuttosto originale, con frontale arrotondato e sottile presa d'aria frontale che si distingue nettamente dagli stilemi squadrati proposti per la calandra della ASX. Quello che appare evidente in molti punti della carrozzeria è la cura per l'aerodinamica, che unita all'utilizzo di pneumatici a basso indice di rotolamento e all'ottimizzazione di motore, cambio e freni contribuisce a migliorare l'efficienza in termini di consumi ed emissioni.

FINO A 3,3 L/100 KM
A seconda dei mercati la Mitsubishi Mirage avrà propulsori di 1.0 litro (3 cilindri MIVEC) o 1.2 litri, tutti a benzina, sistema start-stop e frenata rigenerativa, con la possibilità di adottare un nuovo cambio CVT. Fra i modelli venduti in Giappone si segnala in particolare una versione ultra-efficiente con consumi combinati di 3,3 l/100 km. La commercializzazione partirà proprio dalla Thailandia nel marzo 2012, mentre altri mercati importanti per la Mirage saranno l'India e la Cina. Per l'eventuale (e probabile) arrivo della Mitsubishi Mirage in Europa occorrerà attendere maggiori informazioni diffuse al Salone di Tokyo (3-11 dicembre 2011), dove la vettura debutterà in pubblico.

Autore:

Tag: Anticipazioni , Mitsubishi , auto giapponesi , world car


Top