dalla Home

Motorsport

pubblicato il 9 novembre 2011

F1: è pace fatta fra le due Lotus

Dal prossimo anno saranno "Team Lotus" e "Caterham F1"

F1: è pace fatta fra le due Lotus
Galleria fotografica - Caterham Team Lotus Special Edition SevenGalleria fotografica - Caterham Team Lotus Special Edition Seven
  • Caterham Team Lotus Special Edition Seven - anteprima 1
  • Caterham Team Lotus Special Edition Seven - anteprima 2
  • Caterham Team Lotus Special Edition Seven - anteprima 3

Dopo mesi e mesi di battaglia a colpi di carta bollata, si è finalmente conclusa la vicenda legata alla doppia presenza del marchio Lotus in Formula 1. L'annuncio da parte della FIA dell'approvazione per il cambio di nome del Team Lotus, che dall'anno prossimo si chiamerà Caterham, aveva fatto presagire questo epilogo, ma oggi è arrivata la conferma ufficiale grazie ad un comunicato congiunto divulgato da tutte le parti in causa. Proton, Group Lotus, 1Malaysia Racing Team ed il suo proprietario Tony Fernandes hanno infatti annunciato di aver raggiunto un accordo pacifico, che prevede il ritorno di tutti i marchi Lotus sotto l'ombrello del Group Lotus, che ha acquisito nuovamente i diritti anche per quanto riguarda il nome Team Lotus. La squadra di Fernandes correrà con il nome Caterham F1 Team e che anche il telaio sarà nominato come il brand britannico acquisito dal manager malese nel mese di aprile.

"A nome del Group Lotus e della Proton voglio esprimere la mia felicità per essere riusciti a concludere finalmente questa disputa. Una risoluzione che ora ci consente di guardare esclusivamente al futuro", ha detto Dany Bahar, amministatore delegato del Group Lotus. "Sappiamo che nell'ultimo anno c'è stata parecchia confusione per i supporter del marchio Lotus, quindi siamo contenti di aver risolto definitivamente la situazione". "Siamo orgogliosi di quello che siamo riusciti a fare riportando il marchio Team Lotus in Formula 1 e, anche se ci dispiace abbandonarlo, siamo contenti di poter essere finalmente padroni assoluti del nostro destino. Ora non dobbiamo più essere comparati con nessuno e possiamo pensare a fare la nostra storia, mantenendo comunque i colori verde e giallo" ha aggiunto Riad Asmat, amministratore delegato della squadra di Fernandes.

Galleria fotografica - Lotus Renault GP R31Galleria fotografica - Lotus Renault GP R31
  • Lotus Renault GP R31 - anteprima 1
  • Lotus Renault GP R31 - anteprima 2
  • Lotus Renault GP R31 - anteprima 3
  • Lotus Renault GP R31 - anteprima 4
  • Lotus Renault GP R31 - anteprima 5
  • Lotus Renault GP R31 - anteprima 6

Autore: Redazione

Tag: Motorsport , Lotus , formula 1


Top