dalla Home

Home » Argomenti » Prezzi benzina

pubblicato il 5 novembre 2011

Benzinai in sciopero dall'8 all'11 novembre

Gestori in agitazione su strade e autostrade per il rinnovo del bonus fiscale

Benzinai in sciopero dall'8 all'11 novembre

Distributori di carburanti chiusi dalle ore 19:30 di martedì 8 novembre fino alle ore 7:00 di venerdì 11 novembre e sulla rete autostradale dalle ore 22:00 di martedì 8 alle ore 6:00 di venerdì 11 novembre. E' quanto confermato da FiGISC/ANISA Confcommercio, organizzazioni di rappresentanza dei benzinai stradali ed autostradali, al termine dell'incontro con il Ministero dello Sviluppo Economico con cui è in atto la discussione sul rinnovo del bonus fiscale. Non sciopereranno i i gestori delle pompe di Toscana e Liguria, per non creare difficoltà alle operazioni di soccorso nelle zone interessate dagli alluvioni delle ultime ore.

Salvo intese dell'ultima ora, che potrebbero essere raggiunte nella stessa giornata di martedì nella quale si terrà un'ulteriore incontro al Ministero, i rappresentanti delle imprese del settore hanno confermato la serrata che arriva in risposta al ventilato mancato rinnovo delle agevolazioni fiscali per i benzinai che "svolgono in qualità di esattori di ingenti, e progressivamente crescenti, valori di imposte sui consumi dei carburanti per conto dell'Erario, con l'assunzione di tutti i rischi ed oneri di carattere economico derivanti, e anche dei pericoli rispetto alla propria sicurezza connessi alla movimentazione di ingenti quantità monetarie (come peraltro recenti fatti di cronaca hanno evidenziato all'intera opinione pubblica)", si legge nella nota diffusa da FiGISC/ANISA.

"Al Ministero abbiamo espresso l'irrinunciabilità al provvedimento che, in caso di mancato rinnovo, costringerebbe alla chiusura migliaia di piccole gestioni, mettendo sul lastrico le imprese, le loro famiglie ed i loro dipendenti", ha dichiarato al termine del tavolo con il MISE Luca Squeri, Presidente Nazionale della FIGISC, aggiungendo: "Il Ministero ha annunciato la sua disponibilità a comprendere le nostre ragioni ed a predisporre ipotesi di soluzione, che saranno oggetto di valutazione definitiva tra le parti nella giornata di martedì 8 novembre".

Autore:

Tag: Attualità , carburanti alternativi , tasse , carburanti


Top