dalla Home

Home » Argomenti » Intermodalità

pubblicato il 4 novembre 2011

Milano, al via "Area C": 5 euro per l'ingresso in centro

Dal 16 gennaio 2012 nuovo pedaggio. Deroghe per GPL, metano e ibride

Milano, al via "Area C": 5 euro per l'ingresso in centro

Anche Milano ha la sua "congestion charge": dal 16 gennaio 2012 a Milano si pagherà un ticket di 5 euro per l'ingresso nella ZTL "Cerchia dei Bastioni", un provvedimento adottato dall'amminstrazione Pisapia per "decongestionare il traffico riducendo numericamente la quantità di veicoli all'interno dell'area, favorendo così interventi di riqualificazione delle aree pubbliche e di protezione e sviluppo delle reti e dei servizi di mobilità sostenibile", si legge nel testo del provvedimento di Palazzo Marino che verrà adottato in via sperimentale per 18 mesi.

NASCE "AREA C"
La nuova disciplina di ingresso al centro storico milanese è stata battezzata "Area C" e sostituirà l'attuale Ecopass, del quale verrà mantenuta la fascia oraria dalle ore 07.30 alle ore 19.30 nei giorni feriali dal lunedì al venerdì. Sono previste agevolazioni per i residenti che mirano a premiare la riduzione dell'uso dell'automobile: 40 ingressi gratuiti, superati i quali ogni successivo ingresso sarà sottoposto a pagamento di tariffa agevolata pari ad 2 euro. Secondo l'assessore alla mobilità Pierfrancesco Maran il provvedimento è in linea con le abitudini dei milanesi: ''Metà dei residenti attraversa i varchi meno di 40 volte all'anno e secondo uno studio dell'Amat il 69% di automobilisti entrati nella zona C, lo ha fatto meno di 5 volte l'anno, quindi pagherebbe 25 euro all'anno. Il 79% gli automobilisti fa più di dieci ingressi ogni anno, dunque pagherebbe fino a 50 euro nell'arco di 12 mesi''.

CHI PUO' ENTRARE E CHI NO
Nei giorni e nelle ore di applicazione del provvedimento sarà vietato l'ingresso a tutti veicoli alimentati a benzina Pre Euro ed a gasolio Pre Euro, Euro I, Euro II ed Euro III, mentre l'accesso al centro storico sarà gratuito per le auto elettriche. Vi sarà inoltre una deroga fino al 31 dicembre 2012 per auto a GPL, metano, bifuel e ibride ed esenzioni a favore di categorie previste per legge, come disabili e auto con targhe CC, corpi consolari, Forze dell'Ordne o servizi sanitari. Per la transizione dall'Ecopass all'Area C rimangono ancora alcuni punti da definire, come le modalità di pagamento della tariffa e le procedure di identificazione e dei soggetti interessati da disposizioni specifiche.

3 EURO PER GLI AUTOCARRI
Per i veicoli merci la tariffa di 5 euro comprenderà la sosta gratuita per le prime 2 ore negli stalli dedicati, ma per i primi 6 mesi il ticket per l'Area C sarà di 3 euro senza facilitazioni sulla sosta. Una deroga di 12 mesi è inoltre prevista per i veicoli destinati al trasporto di cose alimentati a gasolio Euro 3, veicoli di servizi di pubblica utilità, di servizi a favore delle residenze e dei bus turistici alimentati a gasolio Euro 3.

OBIETTIVO RIQUALIFICAZIONE
Le risorse derivanti dall'istituzione dell'Area C, circa 35 milioni di euro all'anno, recita il testo del provvedimento "saranno destinate all'attuazione degli interventi di riqualificazione, di protezione e sviluppo delle reti del trasporto pubblico e dei servizi di "mobilità dolce" (pedonalità, ciclabilità, traffico a velocità moderata), per il superamento delle barriere architettoniche ed a favore della mobilità delle persone con disabilità, allo sviluppo di un sistema di razionalizzazione della distribuzione delle merci e, più in generale, all'attuazione delle politiche di riduzione dell'inquinamento atmosferico e di sviluppo della mobilità sostenibile".

Iscriviti alla Community

Scrivi un commento

Condizioni d'uso
Top