dalla Home

Accessori

pubblicato il 5 novembre 2011

Nissan Around View Monitor, l'abbiamo provato

Il nuovo sistema che ti fa parcheggiare il Qashqai come in un videogame

Nissan Around View Monitor, l'abbiamo provato
Galleria fotografica - Nissan Qashqai con Around View MonitorGalleria fotografica - Nissan Qashqai con Around View Monitor
  • Nissan Qashqai con Around View Monitor - anteprima 1
  • Nissan Qashqai con Around View Monitor - anteprima 2
  • Nissan Qashqai con Around View Monitor - anteprima 3
  • Nissan Qashqai con Around View Monitor - anteprima 4
  • Nissan Qashqai con Around View Monitor - anteprima 5
  • Nissan Qashqai con Around View Monitor - anteprima 6

Parcheggiare è sempre più difficile, ma la manovra che fa dannare i neofiti del volante ha ormai parecchi alleati. Fra i diversi sistemi elettronici di assistenza al parcheggio proposti da molti costruttori, abbiamo avuto recentemente modo di provare l'"Around View Monitor" di Nissan, proposto dalla Casa nipponica per la prima volta nel 2007 sulla Elgrand e offerto in Europa fino ad ora su Infiniti EX ed FX. Questa tecnologia, prima riservata ai segmenti più lussuosi, arriverà a partire dal 2012 sugli allestimenti più ricchi di Qashqai con una versione speciale che avrà anche il tetto panoramico in vetro sull'intera lunghezza e cerchi in lega da 18 pollici nero e argento, ma sarà anche disponibile come optional sugli allestimenti Acenta e Tekna.

COS'E' L'"AROUND VIEW MONITOR"
È un'evoluzione della retrocamera posteriore. Qui gli "occhi elettronici" son ben quattro, posizionati su retrovisori esterni, frontale e portellone posteriore. La particolarità di questo sistema consiste nel fatto che l'ambiente nel campo visivo delle quattro telecamere viene processato da un cervello elettronico che ne ricava una visuale dall'alto a 360°, come se ci fosse un elicottero a filmare la vettura, che viene proiettata sullo schermo del navigatore. Il sistema entra in funzione automaticamente inserendo la retromarcia oppure premendo il pulsante "Camera" sul cruscotto a velocità inferiori a 10 km/h e si disattiva quando la velocità aumenta oltre il limite preimpostato. Il conducente può inoltre scegliere di visualizzare sul monitor le riprese delle singole camere, impostare la modalità di retrocamera tradizionale (che mostra un reticolo di linee che indica la traiettoria di parcheggio più corretta), oppure combinare entrambe le visuali.

UNA PROVA "ALLA CIECA"
Curiosa e per certi versi sconcertante la prova proposta da Nissan: un breve "percorso a ostacoli" con tutti i vetri dell'auto completamente oscurati, parabrezza compreso! Facendo affidamento solamente sulle immagini trasmesse sul display dell'auto siamo stati in grado di superarlo senza particolari difficoltà, a velocità ridotta, certo, ma completamente... alla cieca. Grazie a questo sistema, in effetti diventa molto facile parcheggiare anche in spazi angusti, anche se bisogna ricordare che quella nello schermo è un'immagine virtuale. Meglio dunque procedere nelle manovre in maniera "tradizionale", utilizzando la propria di vista, e sfruttare l'Around View Monitor come ausilio, per valutare se lo spazio di parcheggio è sufficiente. Si potranno evitare così dannose e dispendiose strisciate.

Nissan Qashqai con "Around View Monitor"

Come funziona il sistema di assistenza al parcheggio "Around View Monitor" di Nissan

Autore: Andrea Tagliabue

Tag: Accessori , Nissan , auto giapponesi , navigatori satellitari


Top