dalla Home

Novità

pubblicato il 2 novembre 2011

Peugeot 208

Ecco l'erede della 207 e dell'enfant terrible. E' tutta nuova nello stile e più efficiente. Arriva in primavera

Peugeot 208
Galleria fotografica - Peugeot 208Galleria fotografica - Peugeot 208
  • Peugeot 208 - anteprima 1
  • Peugeot 208 - anteprima 2
  • Peugeot 208 - anteprima 3
  • Peugeot 208 - anteprima 4
  • Peugeot 208 - anteprima 5
  • Peugeot 208 - anteprima 6

Sarà più facile da parcheggiare, perchè più corta di 7 cm, ma più comoda dentro con 5 centimetri di spazio in più per le ginocchia di chi siede dietro. Ed è pure più leggera (-110 kg) per consumare meno. La "Re-Generation" della Peugeot 208, parte dal miglioramento di quegli aspetti che contano nell'uso di tutti i giorni di un'auto cittadina. C'è quindi la sostanza di un progetto moderno condito, in seconda battuta, con l'apparenza di un design più sofisticato in grado di fondere i nuovi canoni stilistici della Casa del Leone con il passato di successo: il mitico "enfant terrible" ovvero la 206. Forse è per questo che a Parigi le aspettative sono grandi: "Con la 208, Peugeot ha tutti i mezzi per creare una nuova icona", ha detto Laurent Blanchet, Direttore della Gamma Prodotto Peugeot. E per il giudizio, che ovviamente spetta al mercato bisognerà, attendere la prossima primavera, quando la Peugeot 208 sarà commercializzata in configurazione 3 e 5 porte.

GUARDARE AL FUTURO AMMICCANDO AL PASSATO
Compatta, leggera e aerodinamica (Cx dichiarato a 0,29), la Peugeot 208 entra a far parte della "famiglia" francese con una calandra sospesa, i fari che riprendono la firma visiva tipica del Leone, ma la proiettano verso linee più futuriste, e gruppi ottici posteriori a boomerang. Lo stile conferma così l'evoluzione del marchio verso una nuova forma di modernità e suggerisce inedite sperimentazioni. Inoltre le due carrozzerie sono state lavorate in modo differenziato, con una tre porte il cui montante posteriore ricorda quello del modello che l'ha preceduta ed una cinque porte che cerca di essere più originale.

INTERNI TOUCH
Se con le linee esterne la Peugeot 208 vuole rappresentare una svolta, con gli interni offre un assaggio di contemporaneità con una strumentazione touch screen a cui si aggiunge l'Head-Up display, lanciato sulla 3008, in cui le informazioni sono proiettate su una lamina trasparente. Il volante ha invece dimensioni ridotte e si presenta con una nuova ergonomia.

PROGETTATA PER ESSERE "ECO"
La 208 inaugura anche nuovi motori benzina 3 cilindri 1.0 e 1.2 VTi che promettono emissioni a partire da 99 g/km di CO2, per consumi di 4,3 l/100 km, mentre sul fronte Diesel sono state anticipate cinque proposte, di cui quattro equipaggiate con il sistema Stop&Start di nuova generazione (e-HDi), con emissioni da 87 g/km di CO2, pari a 3,4 l/100 km, e mai superiori ai 99 g/km. Numeri che si mantengono contenuti anche grazie a quell'alleggerimento di carrozzeria di cui abbiamo già parlato e che verranno integrati con maggiori dettagli man mano che ci avvicineremo al lancio commerciale. Infine, anche in termini di materiali la 208 vuole essere ecologica: il 25% della sua composizione è di origine naturale o riciclata. Da solo il paraurti permetterà di risparmiare in un anno 1600 tonnellate di petrolio.

Scegli Versione

Autore:

Tag: Novità , Peugeot , auto europee


Top