dalla Home

Attualità

pubblicato il 28 ottobre 2011

Toyota lancia in Giappone l'E-Kizuna Project

Obiettivo: creare una società sostenibile a basse emissioni di carbonio

Toyota lancia in Giappone l'E-Kizuna Project

Diventare una città ecologica capace di sfruttare risorse energetiche innovative e di sfidare le calamità naturali. Questo è l'obiettivo di Saitama, capoluogo dell'omonima prefettura che è la più popolosa del Giappone. Qui Toyota Motor Corporation (TMC) ha appena sottoscritto un accordo per unirsi all'implementazione di un progetto locale che promuove l'utilizzo di veicoli di nuova generazione. Il progetto si chiama E-Kizuna Project e si avvale della partnership con imprese private prevedendo che le due parti incoraggino l'utilizzo di varie tipologie di veicoli, tra cui i veicoli a celle a combustibile (FCV), e la costruzione di infrastrutture attraverso cui assicurare uno stile di vita sostenibile. Secondo i termini dell'accordo, TMC e la città di Saitama dovranno esaminare e collaborare in diverse aree.

La prima riguarda lo sviluppo di network di ricarica e rifornimento. e quindi la creazione di una rete di ricarica sicura e accessibile; lo sviluppo di infrastrutture di rifornimento di idrogeno per gli FCV; la fornitura efficiente di veicoli di nuova generazione come gli FCV e la fornitura agli utenti di informazioni relative ai network energetici. La seconda ha a che fare con la creazione di incentivi: implementare misure destinate alla promozione di veicoli di nuova generazione come gli FCV; sostenere una rapida introduzione di veicoli di nuova generazione come gli FCV, sotto forma di mezzi di trasporto pubblico e veicoli governativi ed esaminare e sviluppare forme diverse di trasporto adatte alle varie esigenze. Infine ci sono le attività educative. In base all'accordo bisognerà offrire corsi scolastici e test drive sui veicoli di nuova generazione, come EV e FCV.

Autore:

Tag: Attualità , Toyota , auto elettrica , dall'estero


Top