dalla Home

Motorsport

pubblicato il 25 ottobre 2011

Parte il Giro d'Italia Automobilistico 2011

Tappe a Monza, Franciacorta, Modena, Imola, Mugello, Magione e Valleunga

Parte il Giro d'Italia Automobilistico 2011
Galleria fotografica - Giro d'Italia Automobilistico 1980Galleria fotografica - Giro d'Italia Automobilistico 1980
  • Giro d\'Italia Automobilistico 1980 - anteprima 1
  • Giro d\'Italia Automobilistico 1980 - anteprima 2
  • Giro d\'Italia Automobilistico 1980 - anteprima 3
  • Giro d\'Italia Automobilistico 1980 - anteprima 4
  • Giro d\'Italia Automobilistico 1980 - anteprima 5
  • Giro d\'Italia Automobilistico 1980 - anteprima 6

Si è aperto oggi, con la conferenza stampa di presentazione e la partenza della prima vetture prevista per le 19:30, il Giro d'Italia Automobilistico 2011, il revival della corsa itinerante divenuta famosa negli anni '70, che alterna gare velocistiche in circuito e stradali. A 110 anni dalla prima edizione, il Giro d'Italia Automobilistico 2011 si svolge dal 25 ottobre al 30 ottobre in 5 tappe: Torino-Monza, 26/10 (364,73 km); Monza-Franciacorta, 27/10 (287,01 km); Franciacorta-Imola, 28/10 (426,87 km); Imola-Arezzo, 29/10/2011 (315,50 km); Arezzo-Vallelunga, 30/10 (283,81 km). Oltre a prove stradali di velocità in Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, Umbria e Lazio, i partecipanti si sfideranno in circuito negli autodromi di Monza, Franciacorta, Modena, Imola, Mugello, Magione e Vallelunga.

36 IN GARA
La partecipazione al Giro 2011 è aperta a vetture moderne sia "pistaiole" che "rallystiche" delle categorie GT, S2000, WRC, Gruppo N, Gruppo A, Turismo e Storiche. Fra le 36 partenti Ferrari F430, Lamborghini Gallardo, Porsche 911 e Cayman, Lotus Evora, Maserati GranTurismo, Radical SR4, BMW M3, Nissan 350Z, Sunred GT, Seat Leon, Renault Clio RS, Kia Venga Green Scout e Abarth 500, insieme alle storiche Lancia Beta Montecarlo e Stratos, Talbot-Lotus Sunbeam, Fiat-Abarth 131 Rally, Porsche 911 SC. Fra i partecipanti di questa edizione vi sono anche Arturo Merzario, Alex Caffi, Gianni Giudici, Stefano D'Aste, Federico Ormezzano e Jimmy Ghione. Gli equipaggi potranno includere fino a due piloti ed un navigatore per consentire agli specialisti della pista e della strada di alternarsi alla guida.

L'ALBO D'ORO
1901: Felice Nazzaro, Fiat 8 HP
1973: Casoni-Miganti, De Tomaso Pantera
1974: Andruet-"Biche", Lancia Stratos Turbo
1975: Pianta-Scabini, Fiat Abarth 031
1976: Facetti-Sodano, Lancia Stratos Turbo
1977: "Vittorio C."-Monticane, Porsche 935
1978: Alen-Pianta-Kivimaki, Lancia Stratos
1979: Moretti-Schon-Radaelli, Porsche 935 TT
1980: Patrese-Alen-Kivimaki, Lancia Montecarlo Turbo
1988: Patrese-Biasion-Siviero, Alfa Romeo 75
1989: Francia-Cerrato-Cerri, Alfa Romeo 75

Galleria fotografica - Giro d'Italia Automobilistico 1979Galleria fotografica - Giro d'Italia Automobilistico 1979
  • Giro d\'Italia Automobilistico 1979 - anteprima 1
  • Giro d\'Italia Automobilistico 1979 - anteprima 2
  • Giro d\'Italia Automobilistico 1979 - anteprima 3
  • Giro d\'Italia Automobilistico 1979 - anteprima 4
  • Giro d\'Italia Automobilistico 1979 - anteprima 5
  • Giro d\'Italia Automobilistico 1979 - anteprima 6

Autore:

Tag: Motorsport , rally , piloti , torino , monomarca , wtcc


Top