dalla Home

Test

pubblicato il 20 ottobre 2011

Lancia Voyager: MPV d’importazione

La multispazio americana approda a Torino e convince da subito

Lancia Voyager: MPV d’importazione

Il marchio italiano campeggia sulla grande calandra trapezoidale e sul gigantesco portellone, ma la nuova Lancia Voyager è sempre lei, l'apprezzata, amata e collaudata MPV di Chrysler. Le finiture e molti dettagli dell'abitacolo rispettano la tradizione Lancia, eppure le dimensioni "americane" e alcuni particolari tradiscono la diretta discendenza dalla "regina delle multispazio" d'oltreoceano. Nel corso della nostra prima presa di contatto nel traffico di Torino abbiamo avuto modo di apprezzare la continuità e l'evoluzione del concetto che già ispirava Lancia Z e Phedra: grandi capacità di carico, abitabilità da primato, finiture superiori e versatilità di utilizzo. Basti citare i sette posti, divisi in due file da due e una terza fila da tre posti, con il pratico sistema di ripiegamento dei sedili Stow 'n Go che li fa sparire a filo del pavimento.

NON CI SIAMO GIA' VISTI?
L'aspetto della Lancia Voyager è quello già noto e "classico" della gemella americana, imponente (5,21 metri di lunghezza), massiccio, sviluppato in altezza (1,75 metri) e con una grande superficie vetrata. Le barre longitudinali e trasversali sul tetto, la fanaleria LED posteriore e i cerchi in lega da 17" diamantati completano il quadro. La personalizzazione Lancia esterna è ridotta al minimo e i principali punti di intervento sono concentrati nella finitura degli interni, nelle sellerie in pelle. La Voyager che abbiamo provato è la versione a gasolio spinta dal 2.8L da 163 CV, motore che con i suoi 360 Nm di coppia massima è in grado di muovere abbastanza agilmente il grande monovolume che pesa 2.330 chilogrammi. Il cambio è un automatico a 6 marce con convertitore di coppia che dimostra una giusta rapportatura anche sul percorso cittadino da noi affrontato e permette di cavarsela egregiamente in ogni condizione di traffico. Curioso è il posizionamento della leva quasi orizzontale sulla plancia, tipicamente USA e non subito intuitivo per chi è abituato al classico pomello sul tunnel centrale, ma ci si fa presto l'abitudine e si arriva anche a divertirsi con la cambiata manuale effettuata in punta di dita con il comando destra-sinistra.

ABITACOLO EXECUTIVE
Quello che si apprezza nel viaggio è l'ampio spazio interno che crea una sorta di salotto da "jet executive", un ambiente unico che permette a famiglie numerose e gruppi di amici di godersi in pieno una vacanza o un semplice trasferimento urbano. I rivestimenti in pelle presenti nella versione Gold, l'unica disponibile in Italia a un prezzo base di 39.900 euro, si estendono al volante riscladabile e alla leva del cambio, sono di buona fattura e contribuiscono a creare un ambiente interno raffinato e di classe. Ad aumentare il senso di qualità ci pensano i pannelli fonoassorbenti e le schermature che limitano il rumore esterno e attenuano la voce importante del common rail 4 cilindri. Le porte posteriori e il portellone di coda hanno l'apertura elettrica con sistema di rilevamento ostacoli. La peculiarità più interessante di Lancia Voyager resta comunque l'esclusivo sistema Stow 'n Go di Chrysler che permette di configurare a piacere l'abitacolo senza rimuovere i sedili, ma ribaltandoli con un semplice gesto fino a farli scomparire nel pianale. I vani che li accolgono possono poi essere utilizzati come ampi portaoggetti quando i sedili sono in posizione eretta. Oltre ad essere l'unica MPV a proporlo, si tratta di un dispositivo decisamente utile e di facile utilizzo.

INFOTAINMENT PER TUTTI
Pochi compromessi in tema di infotainment, come dimostrano il sistema multimediale Uconnect con radio/CD/DVD/MP3/WMA, porta USB, ingresso AUX, hard-disk da 30GB, schermo touch-screen, comandi vocali e Bluetooth. Non manca l'utile telecamera posteriore di parcheggio ParkView e a richiesta il navigatore con mappe 2D e 3D. I passeggeri delle due file posteriori possono poi godere della visione di film in DVD su appositi schermi LCD con ascolto in cuffie senza fili. Per la sicurezza di tutti sono presenti airbag frontali Next Generation, airbag laterali a tendina sulle tre file di sedili e airbag laterali per spalle e torace per la prima fila. Il climatizzatore automatico tri-zona ci è parso più che sufficiente per garantire il massimo comfort agli occupanti. Al termine della nostra breve prova possiamo dire che la Lancia Voyager ci ha convinto, almeno sul fronte dell'abitabilità, della buona dinamica di guida e del comfort di viaggio, unito alla praticità del sistema Stow 'n Go. Per quanto riguarda consumi (dichiarati a 7.9l/100 km), comodità nei lunghi trasferimenti autostradali e nei tragitti quotidiani ci riserviamo di esprimerci in una prossima prova più estesa. L'appuntamento in concessionaria è invece fissato per sabato 5 novembre.

Scheda Versione

Lancia Voyager
Nome
Voyager
Anno
2011
Tipo
Premium
Segmento
medie
Carrozzeria
Multispazio
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Listino Lancia Voyager

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
2.8L Silver 163cv E5 (AT 6M) anteriore diesel 163 2.8 7 € 38.000

LISTINO

2.8L Gold 163cv E5 (AT 6M) anteriore diesel 163 2.8 7 € 41.800

LISTINO

2.8L S 177 CV E5 (AT 6M) anteriore diesel 163 2.8 7 € 41.800

LISTINO

2.8L Platinum 163cv E5 (AT 6M) anteriore diesel 163 2.8 7 € 45.600

LISTINO

Iscriviti alla Community

Scrivi un commento

Condizioni d'uso
Top