dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 19 ottobre 2011

Incidente? Sempre più italiani chiamano l'avvocato

Nel 2010 le cause pendenti nel settore auto sono aumentate del 9%

Incidente? Sempre più italiani chiamano l'avvocato

Il numero di automobilisti che dopo un incidente si rivolge ad un legale è aumentato. Nel 2010, come emerge da un'indagine dell'Isvap, le cause pendenti nel settore auto, tra civili e penali, sono aumentate del 9% su base annua, arrivando a 295.397. "La crescita dei procedimenti è significativa, considerando anche l'incidenza dei contenziosi sui sinistri a riserva, cioè sulle pratiche aperte per cui le imprese assicuratrici accantonano riserve in attesa della chiusura della causa legale", ha commentato il Presidente dell'Asaps, Giordano Biserni. Tuttavia il quadro è diverso in base ai gradi di giudizio.

Le cause di primo grado pendenti al 31 dicembre 2010 sono aumentate rispetto alla fine del 2009 del 9,6%. I procedimenti civili di secondo e terzo grado a fine 2010 sono rimasti invece pressoché invariati rispetto all'anno precedente (-0,2%), mentre quelli in corso presso la Corte di Cassazione hanno registrato un lieve calo (-3,2%). Ricordiamo infine che, riguardo le spese legali, è sempre bene fare accordi chiari con l'avvocato a cui ci si rivolge, magari mettendo per iscritto che il compenso sarà esclusivamente quello ottenuto dalla compagnia di assicurazioni in fase di trattativa a titolo di spese legali.

Per approfondire consultate la guida alle Assicurazioni di OmniAuto.it.

Autore:

Tag: Attualità , incidenti , sicurezza stradale


Top