dalla Home

Mercato

pubblicato il 19 ottobre 2011

Anche l'auto aziendale deve costare poco

Superati i tempi dell'immagine. Oggi si cerca il compromesso qualità/spesa

Anche l'auto aziendale deve costare poco

L'immagine conta, ma ad un certo punto. Il prestigio di un brand passa in secondo piano quando si deve scegliere l'auto aziendale. Proprio la vettura di rappresentanza per eccellenza (auto blu escluse, ovviamente) sta perdendo quella carica di significato che fino ad oggi ha conferito a chi la guida e quindi all'azienda a cui il conducente appartiene. Di questi tempi conta il prezzo. Di fronte alle difficoltà dell'economia, le aziende stanno cambiando le proprie strategie di acquisto. Dopo avere rinviato nel 2008 e nel 2009 e nella prima metà del 2010 la sostituzione delle vetture ormai obsolete per uscire dal parco aziendale, le imprese e le società hanno ripreso a comprare auto, ma in base al prezzo e ad altre voci di spesa.

Secondo quando emerge da un sondaggio condotto dal Centro Studi Auto Aziendali su un campione rappresentativo di acquirenti e gestori di veicoli per le flotte aziendali, gli elementi più importanti a seguire sono le caratteristiche di sicurezza e l'economicità di gestione. Visto che la spesa per il mantenimento delle auto sta aumentando, soprattutto per i costi dei carburanti in vertiginoso aumento, si guarda sempre più all'efficienza dei motori ed anche alle emissioni di CO2. E non è un elemento da trascurare, visto che proprio le aziende sono il traino del mercato automobilistico. Per averne un'idea pensiamo al debutto sul mercato dell'auto elettrica. E' tramite le imprese che le vetture a zero emissioni hanno cominciato a scendere in strada. Proprio per capire meglio i cambiamenti nell'orientamento all'acquisto delle aziende, l'associazione Italiana Acquirenti e Gestori di Auto Aziendali (A.I.A.G.A.) ha organizzato in collaborazione con la rivista specializzata Auto Aziendali Magazine e con la Fondazione Alma Mater dell'Università di Bologna un convegno sul tema "Dal car policy alla car list". L'appuntamento è a Bologna il 25 ottobre.

Autore:

Tag: Mercato , immatricolazioni


Top