dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 19 ottobre 2011

Nissan, nuovi CVT e ibrido

Pronto un nuovo automatico a variazione continua applicabile anche con un elettrico

Nissan, nuovi CVT e ibrido

Nissan continua a perseguire la propria strategia Pure Drive per la riduzione dei consumi e delle emissioni con due nuovi sviluppi: un cambio automatico CVT per motori di cilindrata compresa tra 2,5 e 3,5 litri e un inedito sistema ibrido per auto a trazione anteriore che utilizza proprio il nuovo cambio. La nuova trasmissione a variazione continua è l'ultima di una famiglia nata nel 1992 e che ha visto molteplici applicazioni tanto che ne Nissan, attraverso la propria consociata Jatco, ha prodotto di questo tipo di cambio 9 milioni di unità e nel 2010 si è confermata la leader assoluta a livello mondiale con il 48% dell'intero mercato dei cambi a variazione continua di rapporto mentre Nissan nel 2010 ha venduto 1,7 auto dotate di cambio CVT, il 40% del totale.

L'EFFICIENZA SI ALLUNGA
Il nuovo cambio, siglato CVT8, sostituisce l'esistente JF010E e consente efficienze superiori del 10% grazie ad una riduzione degli attriti interni del 40% e un'escursione tra il rapporto minimo e quello massimo pari a 7, un valore da record per le unità destinate a motori con oltre 2 litri di cilindrata, conseguito utilizzando pulegge di dimensioni inferiori e una cinghia metallica dal disegno differente che ha permesso di ottenere l'allargamento dell'escursione fisica dei due assi, seppur minimo, ma sufficiente ad avere un rapporto superiore lungo 7 volte quello inferiore. Gli attriti sono stati invece ridotti grazie a una pompa idraulica più compatta, ad una riduzione delle pressione di esercizio e ad un olio a bassa viscosità. Il 60% dei componenti è stato riprogettato e naturalmente è pronto per lo stop&start. Diversa anche l'elettronica di controllo adattativa denominata Adaptive Shift Control che prevede oltre un migliaio di algoritmi per adattare al meglio la domanda di accelerazione da parte del guidatore e i giri del motore con il miglior rapporto tra gli infiniti disponibili nell'intervallo prefissato. I tecnici giapponesi dicono che il fastidioso effetto "sfollata" sarà un lontano ricordo. Vedremo. Anche se non confermato, il nome sembra suggerire la possibilità di utilizzare questo CVT anche in modalità sequenziale con 8 rapporti, ma ce ne sarà anche una versione meno sofisticata denominata CVT7 che sostituisce il JF011E. Lo vedremo presto su un nuovo modello Nissan venduto negli USA già dal 2012 e poi su altri modelli disponibili anche nel resto del mondo.

UN IBRIDO QUASI GIÀ VISTO
Il nuovo sistema ibrido per auto con trazione anteriore sfrutta lo stesso cambio, un motore di 2,5 litri a benzina sovralimentato e un elettrico alimentato con batteria agli ioni di litio. Il sistema ibrido è provvisto poi di due frizioni per regolare gli innesti dei due motori in modo da sfruttarne solo uno o entrambi, a seconda dei casi, così come succede già con il sistema ibrido della Infiniti M35h. Il motore elettrico è piazzato nella catena cinematica dopo la prima frizione mentre il CVT è l'ultimo anello prima delle ruote così che, anche quando l'auto procede in modalità solo elettrica, sfrutta il cambio. Questo sistema ibrido è quello che Nissan ha già mostrato su due concept: la Ellure e la Infiniti Etherea, dunque con l'unità a benzina da 240 CV e 350 Nm e quella elettrica da 25 kW e 200 Nm. Diventerà realtà nel 2013, anche qui a partire dagli USA e poi si passerà agli altri mercati.

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Anticipazioni , auto ibride


Top