dalla Home

Home » Argomenti » Pneumatici

pubblicato il 18 ottobre 2011

Mantenere l'auto costa sempre di più

Solo per i carburanti la spesa passa quest'anno da 58 a 67 miliardi

Mantenere l'auto costa sempre di più

Carburanti, assicurazione, manutenzione, pneumatici. Tutte voci di spesa legate all'auto che sono aumentate rispetto all'anno scorso, l'unica eccezione riguarda la somma riservata all'acquisto, che per il 2011 si stima arriverà a circa 42,3 miliardi di euro contro i quasi 46 spesi nel 2010 (-7,75%). In particolare il costo maggiore che gli italiani si stanno trovando ad affrontare riguarda i carburanti, il cui prezzo è arrivato a sfiorare l'1,7 euro al litro a causa del rincaro del greggio sui mercati internazionali prima e delle nuove tasse introdotte dall'esecutivo poi, senza dimenticare l'aumento dell'IVA dal 20% al 21%. E' così che nel 2011 gli automobilisti spenderanno ben 8,6 miliardi in più rispetto al 2010, in quanto l'esborso complessivo passerà dai 58,4 miliardi ai 67 miliardi di euro (+14,7%). I dati derivano da uno studio condotto da Econometrica, società specializzata in studi di economia, per conto di Auto Aziendali Magazine, che ha determinato il consuntivo per il 2010 della spesa per gli autoveicoli (autovetture, veicoli commerciali, veicoli industriali e autobus) e successivamente ha stimato la spesa per il 2011 sulla base dei dati storici già disponibili e delle previsioni per i restanti mesi dell'anno.

Uno degli aspetti più sconcertanti che scaturiscono dallo studio è costituito dal fatto che il forte aumento della spesa per i carburanti nel 2011 è dovuto interamente alla eccezionale dinamica dei prezzi alla pompa, mentre i consumi dei carburanti sono stati in calo. Molto distanziata, come si può vedere dalla tabella sottostante, è la spesa per l'acquisto di auto, che con 42,3 miliardi fa registrare un calo del 7,75% sul 2010. La terza voce per importanza è quella relativa alla manutenzione e alle riparazioni: 38,1 miliardi (+2,5% sul 2010) se ne vanno verso le officine e i produttori di ricambi. C'è poi la spesa per l'assicurazione RC, le cui tariffe come ben noto hanno raggiunto livelli tanto elevati da non avere eguali nel mondo e da far aprire un'indagine all'Antitrust. Si tratta di ben 21,5 miliardi (+3% sul 2010) che escono dalla tasche degli automobilisti. Meno della metà di quella per l'assicurazione vale la spesa per gli pneumatici: 10,4 miliardi (+2,7% sul 2010). Venendo alle voci minori, i pedaggi autostradali assorbono 7 miliardi, il bollo auto 6,7 miliardi, i lubrificanti 4,2 e le assicurazioni incendio e furto 3,4 miliardi di euro. Il totale di tutte queste cifre? 208,4 miliardi di euro, più di un settimo del Pil.

LA SPESA PER GLI AUTOVEICOLI IN ITALIA
PREVISIONI 2011

Carburante 66.959.417 miliardi di euro (+14,70%)
Acquisto 42.297.233 miliardi di euro (-7,75%)
Manutenzione 38.125.011 miliardi di euro (+2,5%)
Assicurazione Rc 21.491.692 miliardi di euro (+3%)
Pneumatici 10.418.103 miliardi di euro (+2,7%)
Ricovero 7.837.276 miliardi di euro (+2,2%)
Pedaggi autostradali 6.950.787 miliardi di euro (+1%)
Tasse automobilistiche 6.722.675 miliardi di euro (+1,7%)
Lubrificanti 4.218.551 miliardi di euro (+2,9%)
Assicurazioni Inc. Furto 3.425.746 miliardi di euro (+1,9%)

TOTALE 208.446.491 miliardi di euro (+3,68%)
Escluse le multe, gli oneri finanziari per gli eventuali acquisti dilazionati e, per il trasporto merci, le retribuzioni del personale
[Fonte: Econometrica]

Autore:

Tag: Mercato , pneumatici , assicurazioni , tasse


Top