dalla Home

Mercato

pubblicato il 17 ottobre 2011

I concessionari vendono sempre più l'usato

Nel 2010 le vendite sono aumentate dell'8%, mentre il nuovo è sceso del 9%

I concessionari vendono sempre più l'usato

La vendita di auto usate sta crescendo rapidamente in Italia non solo tramite i passaggi di proprietà tra privati, che sfruttano soprattutto Internet per far incontrare domanda e offerta, ma anche attraverso la rete di concessionarie. L'usato è infatti diventato un solido canale di business e sta calamitando l'attenzione dei venditori riempiendo i piazzali. Con le immatricolazioni in calo e l'assenza degli incentivi, i numeri dello scorso anno parlano di un +8% dell'usato venduto presso i grandi e pluribrandizzati autosaloni e di un -9% del nuovo, con una media di dieci vetture di seconda mano al giorno per ciascun top dealer ed un totale di 165.000 mezzi venduti nel 2010 (6% del mercato totale dell'usato).

"Da qualche anno i top dealer hanno iniziato a gestire con risorse dedicate anche il mercato dell'usato ed i risultati si vedono - spiega il partner di Quintegia, Luca Montagner -. Circa il 20% dei Top50 Dealer ha infatti sviluppato un marchio alternativo per la vendita dell'usato, spesso con sedi dedicate. E il dato finale della performance è superiore alla media". Le prospettive di crescita sono molto positive. Nei primi nove mesi del 2011, sottolinea l'ACI, il mercato dell'auto ha registrato una perdita sul nuovo dell'11,3%, mentre l'usato è cresciuto del 2,6%. In termini assoluti, quest'anno ogni 100 autovetture nuove se ne stanno vendendo 153 usate. L'anno scorso il rapporto era stato di 100 a 142.

Autore:

Tag: Mercato , immatricolazioni , usato auto


Top